DSC001851
,

Touring America! Ep.6

Eccomi di nuovo qui, a mostrarvi qualche altra piccola curiosità di New York.
Non so se vedete mai il canale Real time, sul digitale terrestre, c’è una trasmissione che si chiama “Il boss delle torte”, il cui protagonista è Buddy Valastro, famosissimo pasticciere americano che fa torte artistiche, per vip ma non solo.. pensate che solo prendere appuntamento con lui o uno del suo staff per concordare insieme un tema per una torta, costa 100$!
Beh, comunque, il suo negozio si trova a Hoboken, in New Jersey.. cioè subito a sinistra di Manhattan, comodamente raggiungibile dalla metro; sapevamo che ci sono lunghe code per entrare dentro, tuttavia eravamo curiosi anche solo di vedere com’era, così siamo andati 😀
Intanto, diciamo che è piuttosto facile trovare il negozio, dato che gli hanno intitolato la via!

La cosa buffa è che quando siamo arrivati, con una certa sorpresa non abbiamo visto molta gente davanti in coda per entrare nel negozio, così abbiamo ben pensato di provare ad accodarci pure noi; dopo esser stati lì cinque minuti, ci si avvicina il ragazzo della security chiedendoci se avevamo il biglietto, e ci mostra dove andarlo a prendere… ecco cosa abbiamo visto:

Non credo che questa foto renda bene l’idea di quanta caspita di gente ci fosse in coda.. quindi vi posto questo incredibile filmato 😛
Neanche a dirlo, non ci siamo fermati!

A proposito di filmati.. in questi post stanno apparendo i miei primi filmati in HD, e tutto questo grazie a lei:

Si chiama Bloggie, ed è un aggeggino stupendo.. oltre ad essere fucsia 😀
Anche la storia di questo acquisto è piuttosto particolare, visto che l’ho acquistata in una “festa della via” a Madison avenue di domenica: la strada era chiusa al traffico e c’erano tutte le bancarelle, di cibo, souvenirs, magliettine, occhiali da sole.. insomma, le classiche bancarelle, solo che di fronte al Sony Building c’era anche la bancarella della Sony, che vendeva tutto al 50% 😀
In italia questa cosina acquistabile dal sito Sony parte da 170 euro in base al modello, oltre tutto la vendono solo in silver e grigio.. io, grazie al cambio e al mega sconto sony, l’ho pagata circa una 70ina di euro 😀 
E’ carinissima, perchè oltre a fare i filmati in HD, fa anche le foto a 12 megapixel.. per quanto, non avendo il flash, è comunque più indicata per filmare.. inoltre è leggerissima come piace a me, e sta in un taschino. Lo confesso, mi sono innamorata!

New York è anche il regno dello shopping.. lasciando stare la famosa 5th avenue, di cui comunque, se siete curiose, vi lascio un filmatino (credo di aver pasticciato in un qualche modo, a un certo punto sparisce l’audio e c’è un rumore strano, credo di aver inserito una specie di “Avanti veloce” abbiate pazienza ma non so come correggerlo..il lato positivo è che vi risparmiate i miei commenti e la voce idiota che mi viene fuori)

si trovano anche negozi più a buon mercato: in particolare c’è un Outlet, chiamato Century 21, con diverse sedi in città, una delle quali proprio a ridosso di Ground Zero, che ha veramente di tutto, dall’abbigliamento uomo donna all’intimo agli accessori, a prezzi molto convenienti, soprattutto se siamo pure in periodo di saldi e, come me, siete amanti di Calvin Klein, di Guess, di DKNY e della Levi’s.
Giusto per farvi degli esempi, i Levi’s partono dai 15 euro circa (22 dollari).. i jeans di Calvin Klein stanno sui 30 euro, le cravatte tra cui sempre Calvin Klein, Tommy Hilfiger ecc vanno dagli 8 ai 15 euro.
Come tutte le volte, ne abbiamo approfittato sia io che mio marito 😀 io ho trovato questo cappotto di lana a circa 100€, poi ancora un vestitino per quando voglio fare la persona seria in ufficio, a meno di 50 euro, sempre di Calvin Klein:

Poi mi sono presa pure questa borsa di Guess, piuttosto grandicella, per una cinquantina di euro:

E infine, parliamo un attimo della metropolitana di New York: magari l’avete vista nei film, magari avete pensato “ma guarda come l’hanno conciata”.. e invece no, non l’hanno conciata, è proprio squallida di suo!
Molte stazioni sono tappezzate con mattonelle piccole bianche (versione “mattonelle da cesso”), sono effettivamente squallidine, con banchine tra le più scomode che abbia mai visto, spesso strette, con panchine di legno, sporche, ma soprattutto… bollenti! Non avete idea del caldo soffocante che faccia lì.. quanto nei treni c’è l’aria condizionata gelida, tanto sulle banchine si muore dal caldo!
Di seguito filmatino 😀

New York è sul mare: prima che le automobili si diffondessero massicciamente, sapete dove andavano al mare i newyorkesi? Sulla spiaggia di Coney Island, rigorosamente libera 🙂

Per fortuna la giornata era grigiolina.. per fortuna perchè come potete notare il posto non offre la minima ombra, quindi con il sole a picco sarebbe stato teribbbbile!
Coney Island è conosciuta soprattutto per due motivi: il primo, è perchè vi si tiene la competizione annuale di mangiatori di Hot Dog (e posso confermare che gli hot dog di Nathan’s non sono per nulla male, gnam!), inventati proprio a Coney nel 1870.

Il secondo motivo per cui è famosa è il Luna Park, anzi, il parco divertimento LUNA, dal quale poi tutti gli altri parchi presero appunto il nome, Luna Park.
E proprio la spiaggia di Coney Island è stata teatro delle scene finali del film “I guerrieri della notte”.
E dopo queste piccole curiosità, vi saluto e ci sentiamo alla prossima, con l’ultima “puntata” di questo tour: Niagara Falls, in Canada!

  • 0

    Overall Score

  • Reader Rating: 0 Votes

Share

You May Also Like

8 comments on “Touring America! Ep.6

  1. agosto 8, 2011 at 10:16 am

    che invidia!!! vorrei tanto andare in America.. prima o poi ci andrò!!

  2. agosto 8, 2011 at 1:22 pm

    ci andrai sicuramente, anche perchè se uno è un po' capace a girare su internet e fa le prenotazioni per tempo, spende meno di quanto ci si aspetterebbe.. basta fare un po' di pratica 😉

  3. agosto 8, 2011 at 3:42 pm

    Interessantissimo come sempre!
    Certo che le file davanti alle pasticcerie sono un must ovunque, anche a Parigi c'erano tantissime (ma non quante nel tuo caso!) persone in coda per La Durée, la pasticceria dei macarons.

    L'ultima foto è impressionante, 68 hot dog?! Oh, mamma!

  4. agosto 8, 2011 at 5:22 pm

    grazie 🙂 sono contenta che l'idea di fare questa serie di post sia stata gradita!

  5. agosto 17, 2011 at 5:14 pm

    DONNA, ti voglio come personal shopper! fammi da segugio 😀

  6. agosto 17, 2011 at 5:19 pm

    ahahahah volentieri 😀
    Però ti conviene prenderti il pacchetto intero, composto da me che ho fiuto per le offerte e per massimizzare il rapporto qualità/prezzo, e da mio marito che ha davvero un buon occhio per scegliere i vestiti 😛

  7. agosto 17, 2011 at 5:36 pm

    ma io mi accontento del trucco…però oh, se insistete facciamo la all inclusive 😀

  8. agosto 17, 2011 at 5:39 pm

    no beh, se è solo per il trucco allora ti basto io 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *