DSC02365

Kit Moist & Shiny Trind

Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con i rinforzanti per unghie: per conflittuale intendo che, pur comprandoli ogni tanto, li ho sempre reputati soldi buttati, e con l’andare degli anni si è radicato in me il convincimento che, più che rinforzare le unghie, le indebolissero (essì, se no chi li compra più?).
A suffragio di questo mio pensiero stava il fatto che, finchè non ho iniziato a usare rinforzanti, ho sempre avuto unghie lunghe e forti, mentre più li usavo più si spezzavano.

Quindi, lo confesso, è con una certa diffidenza che mi sono avvicinata a questo Kit Moist & Shiny Trind rinforzante: appunto per questo ho deciso di seguire scrupolosamente le indicazioni d’uso, perché se si fosse rivelato una ciofeca, almeno non sarei rimasta col dubbio che era a causa mia. Così, per due settimane non ho usato smalto e ho applicato quotidianamente il trattamento: sono estremamente fiera della mia perseveranza  =)
Vediamo ora in cosa consiste:

Nail Magic Buffer: non è una lima per unghie, innanzi tutto, anche se ci assomiglia.

Serve a rendere la superficie dell’unghia più liscia ed uniforme e ne favorisce l’idratazione naturale, in pratica perché funge da esfoliante, rimuovendo le cellule superficiali secche.

E’ composta da tre zone: quella nera è quella che esfolia, e infatti noterete (non so se dal video si capisce) che dopo averla passata l’unghia si opacizza un po’; la zona bianca è quella che aiuta l’idratazione dell’unghia, e anch’essa va passata con movimenti circolari, e già vedrete la vostra unghietta meno opaca; infine bisogna girare il magic buffer e usare la parte grigia, che ha un effetto lucidante (e si nota davvero! Ovviamente non come uno smalto, ma l’unghia lucida c’è).

Questo procedimento non va ripetuto ogni volta, è sufficiente farlo una volta al mese (almeno per quanto riguarda la parte nera, il lato bianco e quello grigio potete usarlo quanto volete), io l’ho fatto come primo step preparatorio al trattamento vero e proprio.
Si inizia stendendo il Nail Balsam (boccettina azzurra), che altro non è che una cura idratante per le unghie che si spezzano e si sfaldano, rendendole più luminose e flessibili.
Va steso tutti i giorni sull’unghia, lasciato agire per un paio di minuti  e poi si massaggia l’eccesso di prodotto sulle unghie e sulle cuticole. Non è assolutamente untuoso e ha anche un buonissimo odore!
Infine, si stende il Nail Repair, il rinforzante vero e proprio.
Il mio è trasparente, ma è disponibile anche in alcune tinte pastello, tinte perlate, in versione Matte e anti rosicchiamento se volete smettere di ciancicarvi le unghie.

Va applicato tutti i giorni per 2 settimane, mentre in seguito è sufficiente 1 volta a settimana.
Che dirvi di questo prodotto… mi ha stupito.

Perché funziona.
Chiaro che le unghie non diventano di marmo né bisogna usare un trinciapolli per tagliarle, ma sono più forti e l’unghia dell’indice che mi si sfaldava in continuazione adesso è perfetta; inoltre già dopo i primi giorni ho potuto notare un aspetto generale migliore, e le unghie apparivano più chiare.
Sono soddisfatta, indubbiamente, e per quella che si sta rivelando la mia esperienza non posso che promuoverlo a pieni voti!
Questi prodotti sono reperibili da Sephora (non in tutte però), oppure si possono acquistare online sul sito, in particolare ilKit Moist & Shiny Trind costa 25€; naturalmente sono acquistabili anche separatamente al prezzo di 14€ ciascuno, più il Magic Buffer a 4,5€.
Potrei terminare qui questo lunghissimo post, però mi sembra doveroso segnalare una cosa riguardo il Nail Repair, e cioè che contiene formaldeide, come d’altronde la maggior parte dei rinforzanti per unghie. La sua presenza è al 10° posto nell’Inci, su 17 ingredienti.
Vorrei fare qualche considerazione su questo ingrediente: premetto che non sono una chimica, e che le mie competenze in questa materia si sono fermate in 4a liceo, tuttavia sono una persona che si informa e che filtra le informazioni in base a quello che reputo buon senso.
Ora, sappiamo tutte che la formaldeide è una sostanza cancerogena che aggredisce le vie aeree (in pratica, la formaldeide è un gas e quindi va respirato): però chiaramente bisogna essere sottoposti a dei dosaggi elevati e frequenti di questa sostanza, quindi, a meno che qualcuna di voi non abbia l’abitudine di farsi lunghi, frequenti e profondi “tiri” della vostra boccetta di rinforzante, questo non vi ucciderà (e probabilmente non vi ucciderebbe anche se lo faceste, dal momento che il vostro “livello di esposizione” a questa sostanza non sarebbe sufficiente).
In soggetti più sensibili o predisposti, oppure nelle persone esposte a livello professionale, potrebbe dare un senso di irritazione alle mucose e delle vie aeree iniziali, ma chiaramente è una sensibilità personale e, a parte il fastidio momentaneo, mettervi il rinforzante non vi lascerà altre conseguenze. D’altronde, se questi prodotti contenessero una dose maggiore di quella considerata sicura, non potrebbero nemmeno essere messi in commercio!
Vi lascio con un’ultima curiosità riguardo la formaldeide: lo sapete che se vi trovate in una stanza chiusa con 4-5 fumatori fumanti, voi state già respirando una quantità di formaldeide superiore a quella consentita nei vari prodotti cosmetici? Figuratevi la formaldeide che respirate voi, se siete pure fumatrici….
Quindi, la morale di questo post è: visto che prima o poi moriremo tutti, almeno fate sì che il vostro cadavere abbia della belle unghie invece che dei polmoni neri macilenti!

 

Dite che mi pigliano questo slogan come Pubblicità Progresso?

 

Enjoy 😛
Share

You May Also Like

5 comments on “Kit Moist & Shiny Trind

  1. ottobre 17, 2011 at 12:35 am

    Io con i fumatori faccio un paragone simile.. a volte mi viene chiesto quanti trucchi compro (nel senso che spendo troppo)e gli rispondo chiedendo loro quanto spendono in sigarette XD alla fine ognuno ha i suoi vizi 😛

  2. ottobre 17, 2011 at 12:59 pm

    Ahahahah grande 😀 E complimenti x la costanza, io non riuscirei! Ho deciso di stare senza smalto x un po' e già sono in astinenza (ho cominciato ieri -.-)

  3. ottobre 17, 2011 at 1:15 pm

    Eheheh diciamo che due settimane di uso costante e quotidiano riesco a farle.. fossero state di più, mi sa di no!
    Comunque sto già recuperando.. a breve carrellata di post smaltosi 😀

  4. ottobre 18, 2011 at 9:32 am

    Simpaticissima questa conclusione!! : )
    sono d'accordo… e comunque funziona davvero! l'ho provato anch'io e la mia situazione era abbastanza disperata…

  5. ottobre 18, 2011 at 11:31 am

    grazie biancaneve! comunque finalmente ho trovato un prodotto che aiuta davvero.. poi vabbè, credo nessuno si aspetti i miracoli, ma già vedere delle differenze tra il prima e il dopo è buon segno!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *