foto

Prima (e ultima) esperienza con Neve Cosmetics

Non amo scrivere questo genere di post, ma stavolta sono proprio infastidita.

Alcuni giorni fa è rimbalzata nel web la news dell’uscita dei nuovi Kabuki di Neve Cosmetics, in promozione fino al 20 novembre a € 10.90: sono effettivamente carinissimi, a me ne serviva uno nuovo quindi ho deciso di approfittare dell’offerta.
Era la prima volta che facevo un ordine da quest’azienda, e la prima sorpresa sgradevole l’ho avuta nel carrello, quando guardando bene mi sono accorta che c’era il minimo d’ordine di € 18,99: confesso che già questo mi aveva seccato non poco.. però vabbè, visto che ogni scusa è buona per comprare trucchi, mi sono messa a cercare sul sito cosa poter aggiungere per arrivare alla cifra richiesta.
Credetemi, sono stata lì mezz’ora, ho provato diverse combinazioni di prodotti, taglie, ma niente da fare, a meno di non prendere cose per me inutili (=tipo sifter)… i prezzi probabilmente sono fatti in modo tale da far necessariamente sforare il minimo d’ordine.
Sono stata più volte tentata di mollare lì, però ve l’ho detto, ormai volevo il Kabuki… così alla fine ho comprato il Catbuki (€ 10,90), una taglia mini di cipria Hollywood (3,90€), una taglia mini di ombretto Camaleonte (3,90€) e una taglia mini di ombretto Lavender Fields (3,90€).. aggiungendo € 4,90 di spedizione, mi sono trovata a pagare € 27,50, in pratica €11,70 in più di quello che mi serviva.
Di positivo, bisogna riconoscerlo, hanno delle spedizioni velocissime: nel giro di 48 ore avevo già il mio pacchettino, ben imballato, con i miei prodottini messi in una graziosa bustina trasparente e una sorpresa, vale a dire un ombretto in taglia mini in omaggio.
Il Catbuki mi piace moltissimo, bello folto e morbidoso, era l’unica cosa che volevo davvero acquistare ed effettivamente ne sono molto soddisfatta.
La cipria onestamente non l’ho ancora toccata quindi non me ne sono ancora fatta un’idea.. sono partita direttamente dagli ombretti.
Dunque.
Io utilizzo tranquillamente ombretti minerali, senza nessun tipo di difficoltà: molto banalmente, li bagno con una punta d’acqua e via! (quelli che uso di solito, se volete vederli, li potete trovare QUIQUI e QUI.. e tutto sto popò di roba mi è costato solo 23€!!!)
Invece il Camaleonte e il Lavender Fields sto facendo una fatica boia a usarli: mi si stendono male, mi si impastano nel pennello e mi si “solidificano” nel tappo (in cui li mescolo con l’acqua).. questo ovviamente da bagnati, da asciutti invece non rendono molto.
Bellissimi sulle dita, ma io mi trucco le palpebre, non le dita, e l’effetto su di me non è proprio lo stesso, anzi.
Non so, ditemelo voi, occorre acquistare (pure?!?) un’acqua particolare?Liscia, gassata o Ferrarelle? Acqua santa? Un filtro d’amore?
Passiamo all’omaggio: lo so, a caval donato non si guarda in bocca, bensì si sorride e cordialmente si ringrazia ma… ma proprio il Cremino? Li devono smaltire forse, non so. Diciamo che è un illuminante? boh, secondo me non illumina una ceppa. Diciamo che è praticamente invisibile a meno che non abbiate la pelle d’ebano? Diciamolo.
Magari sarebbe stato gradito un ombretto meno basic, magari anche un campioncino più piccolo eh, magari di qualcosa un po’ più nuovo o particolare.. vabbè.
Ho il dente avvelenato? Sì. Perchè prima mi sono sentita “obbligata” a comprare una determinata quantità di roba, e poi gli articoli presi “in più” non si sono comunque rivelati valevoli.
Quindi direi che questo è stato il mio primo e unico acquisto da Neve, ritengo che di ombretti minerali validi se ne trovino in abbondanza anche altrove, e  pure a prezzi migliori.
  • 0

    Overall Score

  • Reader Rating: 0 Votes

Share

You May Also Like

18 comments on “Prima (e ultima) esperienza con Neve Cosmetics

  1. novembre 23, 2011 at 11:56 am

    Ti dirò, sul minimo d'ordine concordo alla grande! Io lo odio e credo proprio che dovrebbero togliorlo da tutti i siti di questo mondo!
    D'altra parte però devo dire che sapendolo faccio un'ordine solo quando ho effettivamente un po' di cose da prendere, ma comunque resta una cosa irritante!
    Sugli ombretti però non concordo, io mi ci trovo davvero benissimo!
    Non ho problemi ad applicarli bagnati, io inumidisco il pennello con un paio di spruzzate d'acqua (la tengo dentro una boccetta pray) poi prendo il colore e lo applico. Di acqua però ne uso molto poca (giusto da inumidire il pennello) altrimenti hai ragione tu, diventa pastoso!
    Io ho provato solo 3 o 4 marche minerali, però questi sono quelli che mi rendono meglio in assoluto.
    Sull'omaggio in realtà c'è il trucchetto: se nelle note scrivi cosa ti piacerebbe provare ti accontentano (almeno a me l'hanno sempre fatto!).
    POi ovvio, se tu ti sei trovata male fai benissimo a non ordinare più da loro: ci sono tante marche al mondo e ognuna ha le sue preferite 😀

  2. novembre 23, 2011 at 11:01 am

    ben venuta nel mondo di chi ha già constatato da tempo la scorrettezza di questa azienda !!

  3. novembre 23, 2011 at 11:08 am

    eh.. guarda, in genere sono piuttosto accorta nello shopping online, ma stavolta mi sento quasi "scippata"!!

  4. novembre 23, 2011 at 12:12 pm

    Fai un tentativo spruzzando, mal che vada non funziona! Comunque ho visto un post con uno smalto fatto con Lavender Fields ed era stupendo, quindi al limite vai di smalti! ^^

  5. novembre 23, 2011 at 11:17 am

    Uh mamma….allora: l'importo minimo d'ordine l'hanno inserito da qualche mese e concordo con te, è odioso assai, soprattutto tenendo conto che la tendenza ormai è quella di spese di spedizione gratuite , al massimo da un certo importo in su. Per gli ombretti però devo dire che mi stupisce molto: io ho il lavander e molti altri, di alcuni ne ho anche paralto ultimamente, e mi ci trovo molto bene sia da asciutti che da bagnati (sulla cipria non mi pronuncio, ho il campioncino regalo ma non l'ho ancora mai usato) e mi è piaciuta anche la nuvola struccante, mentre meno la 3in1 Beauty farm e la Rugiada , il loro primer. Infine, ho trovato molto deludente il lip designer-mi pare si chiami così- ma l'azienda fu molto corretta con me: il primo che mi arrivò era secchissimo e me ne rimandarono uno nuovo gratis in due giorni, e non sapevano che avevo un blog cosmetico…Insomma: che peccato non ti si andata bene:(

  6. novembre 23, 2011 at 11:37 am

    sull'importo minimo sono completamente d'accordo con te, è fastidiosissimo soprattutto se si vuole prendere solo una, al massimo due cose.. -.-" per quanto eiguarda gli ombretti…credo vada molto secondo "colore", nel senso che camaleonte concordo, non mi fa impazzire (ce l'ho anche io), tra quelli che ho acquistato è il piu deludente…però ce ne sono alcuni molto belli (vedo gossip e camden town) 🙂 lavander fields non so dirti, non avendolo…

  7. novembre 23, 2011 at 11:38 am

    finalmente una voce fuori dal coro, leggo ovunque commenti entusiasti! non ho mai acquistato da quest'azienda, il minimo d'ordine mi frena 🙁

  8. novembre 23, 2011 at 11:42 am

    anche a me è capitato di voler comprare solo un pezzo e alla fine mi sono ritrovata a spendere cifre enormi! io quando voglio comprare prodotti singoli vado su altri siti, come makeuplandia, vecchiabottega etc, i prezzi sono gli stessi ma almeno non c'è il minimo d'ordine!

  9. novembre 23, 2011 at 11:53 am

    ora che leggo questo post mi viene in mente che ne ho uno praticamente identico nelle bozze 🙂
    però non ho mai comprao niente, mi ero solo indignata per l'importo minimo ^^
    la trovo una cosa senza senso. anche perchè sicuramente ci sarà chi ordina comunque cercando di arrivare alla cifra, e chi, come me, gira i tacchi e rinuncia senza grandi rimorsi… 🙂

    quanto mi infastidisce questa marca, sono sicuramente prevenuta, ma sai quando le cose ti stanno antipatiche a pelle??? 🙂

  10. novembre 23, 2011 at 12:07 pm

    vi dirò, io sta cosa del minimo di spesa l'ho scoperta solo quando volevo concludere l'ordine e non ci riuscivo.. onestamente non me ne ero accorta prima.
    Sono stata tentata pure io a mollare lì il carrello, soprattutto quando vedevo che nonostante le varie combinazioni si finiva comunque al di sopra del minimo d'ordine.. Purtroppo ormai ero in modalità "Catbuki" e sì, lo so, mi sono incapricciata con questo pennello e i capricci si pagano!
    Per quanto infastidita, non credevo che mi sarebbero stati così sulle balle questi ombretti.. pure stamattina ci ho riprovato con il lavender fields e ho dovuto struccare tutto perchè a furia di correggere e sistemare era venuto uno schifo.

    boh, io in genere bagno appena appena la punta del pennello.. eventualmente proverò a usare la tecnica di @chiara e spruzzare.. mal che vada non so, ci posso fare uno smalto secondo voi?
    che nervi però.

  11. novembre 23, 2011 at 12:52 pm

    Ecco: se ci fai uno smalto poi mi fai vedere..io non ho mica ben capito come dovrei fare:)

  12. novembre 23, 2011 at 1:23 pm

    uhm.. versare la polverina in uno smalto trasparente ed agitare con vigore? 😀
    cioè non lo so perchè non l'ho mai fatto, ma io farei così!
    Però c'è nyna mad makeup che è un'esperta di smalti fai da te, possiamo chiedere la consulenza!

  13. novembre 23, 2011 at 1:26 pm

    ho visto su Pinterest che c'è chi mette direttamente l'ombretto sopra lo smalto e poi lo fissa con il topcoat… non so se mi spiego.
    altrimenti un altro modo grandioso di riciclare gli ombretti è quello di usarli nel fai da te, tipo nel fimo trasparente, sui biglietti di auguri e via dicendo 🙂

  14. novembre 23, 2011 at 1:37 pm

    si si silvia, penso di aver capito..non ci avevo pensato! dare una spolverata più o meno come se fosse "una pioggia di glitter" sopra lo smalto bagnato, solo che non sono glitter 😀

  15. novembre 23, 2011 at 1:57 pm

    Sulle spese minime sono d'accordissimo! Pensa che al mio primo ordine non sapevo neanche che ci fossero perchè avevo comunque sforato la cifra. Ho risolto comunque facendo opera di convincimento su un'amica e mia sorella in modo che in tre arriviamo sempre alla cifra minima ahhahaha Per gli ombretti, ne ho solo un paio e con acqua mi scrivono comunque bene. Potresti provare ad acquistare la mixing solution di Kiko: 3.90 euro ben spesi!:)

  16. novembre 23, 2011 at 2:10 pm

    Si si, anche io ti consiglio di mettere dell'acqua in uno spruzzino e darne uno zic sul pennello, giusto per inumidirlo un pò. Io con questi ombretti mi ci son trovata sempre bene. Concordo però sul minimo d'ordine, insopportabile. Se non fosse per questo avrei provato altre cose..

  17. novembre 23, 2011 at 5:31 pm

    Il minimo d'ordine sta antipatico anche a me, anche se odio di più le spese di spedizione, che di fatto mi costringono a fare un ordine consistente ogni volta.
    Quello che ti è successo con questi ombretti mi capita quasi ogni volta che cerco di usare un ombretto bagnato! 🙁 Io ho risolto con una base per ombretto: niente pasticci e i colori sono belli intensi.

  18. novembre 25, 2011 at 11:15 pm

    Non ho mai ordinato nulla dal loro sito finora ed in effetti mi è capitato di sentirne parlare sia bene che male, se inoltre adesso hanno anche messo il minimo di spesa mi sa che io non ci provo nemmeno ad ordinare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *