Glossy sì, Glossy ni, Glossy no?

Non mi sono mai messa a scrivere post dedicati alla Glossybox, anche perchè il web ne è già strapieno pure senza il mio intervento, tuttavia scriverne adesso può aiutarmi a chiarirmi un po’ le idee e magari potete consigliarmi anche voi.

La questione è se mantenere o meno l’abbonamento: specifico che io mi sono abbonata da ottobre, ho sempre pagato di tasca mia e nulla mi è stato omaggiato; ho avuto un problema con la carta di credito e l’ho dovuta cambiare, quindi questo mese il “prelievo” da parte di Glossybox non andrà a buon fine e, di fatto, il mio abbonamento verrà sospeso, a meno che io comunichi i dati della nuova carta.

Ma veniamo al cuore del problema: forse il modo migliore per capire se vale la pena restare abbonata è fare un bel elenco di cosa mi ha fatto piacere provare e cosa no.
Nella mia valutazione devo anche tener conto non tanto dei miei gusti (è ovvio che la glossy, basandosi sul fattore sorpresa, non può piacere sempre in tutto e per tutto), quanto di un fattore anagrafico e della mia capacità di spesa: in pratica, non essendo più io una ragazzina, ho avuto più “tempo” e soldi per provare prodotti che, magari, agli occhi di una diciottenne appaiono nuovi.
Iniziamo:

– NUXE Huile Prodigieuse: non conoscevo questo prodotto, non uso gli olii perchè sono già unta di mio, ma una boccetta la provo comunque – SI

– PAYOT Hydra creme: sentita di nome, non mi entusiasma ma non ho nulla contro – NI

– HAIRMED: non conoscevo questi prodotti, li ho provati con piacere anche se hanno un’applicazione laboriosa, comunque la valutazione è un SI

– CREMA CORPO I COLONIALI: questa mi è proprio piaciuta, di mio non l’avrei mai comprata perchè uso poco queste creme, però sono contenta di averla – SI

– MINI MASCARA NEE: conoscevo e apprezzavo la marca, il mascara è valido e mi è piaciuto, quindi è un SI

– SOLAROIL: l’ennesimo trattamento per unghie, non lo conoscevo ma una boccettina comunque fa presto a finire – NI

– LAKSHMI ombretto azzurro: il prodotto in sè mi è piaciuto, ma, per me, è comunque l’ennesimo ombretto azzurrino.. e sarebbe stato lo stesso se me l’avessero mandato nelle altre colorazioni disponibili; senza voler criticare il prodotto che comunque è buono, non ne avrei sentito la mancanza, e per me è un NO

– AQUOLINA latte corpo zucchero a velo: premetto che io amo le cose profumose, che non ho nulla in principio contro Aquolina, che se fosse stata una profumazione più floreale o fruttata sarebbe stato un ni perchè comunque è un prodotto vecchio e stravecchio, ma con lo zucchero a velo è decisamente un NO

– NEE Sensual gloss: come dicevo prima, la marca mi piace e mi ha fatto piacere trovare questo gloss che, nonostante io non ce lo veda sto cambio di colore, trovo comunque molto valido e sto usando spessissimo; quindi per il prodotto in sè sarebbe anche un sì, però… però fa parte della collezione estiva uscita l’anno scorso, quindi la sensazione del “fondo di magazzino” purtroppo c’è, e visto che la Glossy dovrebbe comunque proporre prodotti nuovi, non ci siamo! Quindi è un NI

– PROFUMO Costume National: opinione neutra, i profumi sono estremamente soggettivi, NI

– DECLEOR crème nuit: marca vista spesso nei centri estetici, mi ha sempre incuriosita ma non l’ho mai provata.. inoltre il profumo a me piace, quindi questa è un SI

– SAPONE DI ALEPPO: sentito parlare, mai provato, avevo intenzione di prenderlo prima o poi, quindi SI

– MAVALA Lamè Gold: uhm. la Mavala è una marca buona, non c’è che dire, e mi è capitato di provare già diversi loro smalti. In merito a questo, nello specifico.. beh, l’ennesimo smalto dorato di cui non sentivo la mancanza! Ma cavoli, perchè non mettere uno smalto di una linea nuova? Recentemente Mavala è uscita con la linea Showtime se non erro, tutta glitterosa, colorata e mega festiva, perchè non scegliere se non altro una collezione NUOVA? Che dire, prodotto in sè buono, ma la valutazione non può andare oltre al NI

– MAVALA Colorfix: anche qui, pare (non ho verificato di persona però) che questo prodotto faccia parte di una linea che in seguito è stata rinnovata.. quindi c’è ancora il sospetto “fondo magazzino”; si tratta comunque di un buon prodotto, ma siamo ancora al NI

– PATCH PAYOT: non li conoscevo, non li ho ancora provati ma ci stanno, quindi SI

– LAYLA Mascara glitter Gold: nulla da dire contro il prodotto in se, ma è vecchio!!! sono anni che lo vedo in giro e che non ho mai comprato perchè, avendo comunque un uso un attimino più limitato, non mi sembravano soldi ben spesi. Quindi, di nuovo, buon prodotto ma vecchio! NI

– LAYLA Glitter in Eyeliner: stesso discorso di sopra, prodotto che in sè va anche bene, ma sono ANNI che me lo vedo in giro. NI

– AQUOLINA bagno schiuma al cioccolato: allora, vale un po’ il discorso già fatto prima per la crema corpo Aquolina.. bene o male ci laviamo tutti, quindi un bagno schiuma alla fine lo smaltisci ma cavolo… al cioccolato! veramente di una dolcezza eccessiva e stucchevole anche per me che amo sto genere di prodotti, l’ho dato via in men che non si dica; è un NO.

Quindi, ricapitolando:
6 SI
8 NI
3 NO.

Indubbiamente, dal mio punto di vista il gradimento della Glossy è diminuito rispetto all’inizio: non so, forse sono io a non essere in target con la clientela che vogliono raggiungere, forse ho già “tanto di tutto” dal punto di vista make up per cui è difficile soddisfarmi dandomi qualcosa che non ho/non ho visto/non ho provato.. forse la glossy è rivolta a un pubblico più giovane e con meno capacità di spesa, un pubblico più facile da sorprendere e soddisfare, non so.
Attualmente, visti i risultati di questo piccolo bilancio, sono più portata a lasciare le cose così come sono e quindi sospendere l’abbonamento.

Poi beh, non è fondamentale ma c’è stato anche il pensiero sulla disparità di valore delle varie glossy “personalizzate”, percepibile soprattutto nell’ultima glossy (io ovviamente ho avuto la versione più sfigata!): non ritengo che il discorso personalizzazione sia una scusante per disparità di valore anche di 15-20 euro, nè sia una scusa dire che, comunque, il contenuto della glossy superi abbondantemente il costo dell’abbonamento, dal momento che si possono personalizzare i contenuti anche restando negli stessi range di prezzo (ad esempio variando colorazioni, profumi ecc), e che i soldi delle abbonate hanno tutti lo stesso valore.

Non voglio infierire nella già ampia polemica nata a causa di Aquolina, perchè mi rendo conto che l’ulteriore presenza di questo prodotto potesse essere dovuta a precedenti accordi commerciali.. tuttavia Glossybox avrebbe potuto usare l’accortezza di variare un po’ nel senso, ad esempio, di mettere la crema Restylane a chi il mese prima aveva avuto Aquolina, e mettere Aquolina a chi aveva avuto Pink Sugar.

Insomma, sono abbastanza in dubbio ma più tendente al non rinnovare l’abbonamento.. opinioni?

Share

You May Also Like

19 comments on “Glossy sì, Glossy ni, Glossy no?

  1. gennaio 9, 2012 at 5:49 pm

    Mah guarda, io sono tra quelle a cui la glossy box non ha mai destato curiosità.
    Il bello della Glossy Box è il fattore sorpresa, la possibilità di scoprire prodotti nuovi, e il buon rapporto tra costo totale della scatola e costo dei singoli prodotti. Tuttavia il fattore sorpresa può essere anche in negativo, i prodotti nuovi possono non piacere e di conseguenza il rapporto cala se non li utilizziamo o lo facciamo forzatamente.
    Personalmente odio avere prodotti che non uso o che son costretta a finire per non sprecarli. Cerco di ridurre la possibilità al minimo ponderando scrupolosamente i MIEI acquisti.
    E se mi capita una crema con petrolati, siliconi e bla bla bla? E se mi capita un ombretto blu? E se mi capita un profumo che non sopporto? Vedrei parte dei miei soldi buttati senza averne colpa alla fin fine.
    Per me risparmia i soldi e usali per comprare qualcosa che ti incuriosisce e trova da te prodotti che non ti soddisfano assaporando la colpa e il tedio per un acquisto sbagliato 🙂
    Poi ovviamente spetta a te la scelta. Il mio è solo uno dei tanti modi di pensare. 🙂

  2. gennaio 9, 2012 at 7:21 pm

    Io ho qualche no e ni in più rispetto a te e questo mese ho cancellato l'abbonamento senza rimpianti. 14€ non sono molti ma preferisco comprarmi un unico prodotto di makeup al mese con la certezza che mi piaccia piuttosto di riceverne 5 che, con ottima probabilità visti i contenuti delle precedenti glossy, non utilizzerò. Per me la cosa più utile di queste glossybox, sinora, sono state le box…hanno collaborato alla riorganizzazione della mia zona makeup!

  3. gennaio 9, 2012 at 7:01 pm

    la mia opinione è: ma anche no! deriva sia dagli atteggiamenti dell'azienda glossy italiana sia dalla disparità tra ciò che promette e ciò che viene offerto. probabilmente anche io rientro nel fattore età "avanzata" e quindi difficilmente accontentabile, in ogni caso per quanto mi riguarda se ne può fare tranquillamente a meno 🙂

  4. gennaio 9, 2012 at 7:22 pm

    Concordo con Castalia, neppure a me l'idea della scatola a sorpresa (che conoscevo già prima di Glossybox, e nelle versioni inglesi più ricche) ha mai ispirato. Per giunta non mi pare che i prodotti corrispondano alle promesse, anche se era ovvio che chi aspettava marchi non venduti in Italia come Nars e Illamasqua sarebbe rimasto deluso (questo non lo scrivo per te, Deirdre, ma per evitare che qualcuno mi risponda la solita solfa "Ma cosa volevi per 14 euro?").

  5. gennaio 9, 2012 at 7:39 pm

    A me sinceramente non ha mai ispirato…

  6. gennaio 9, 2012 at 8:13 pm

    quando si è cominciato a parlare di glossybox in Italia ne ero molto felice!! ero una delle povere illuse che sperava di vedere prodotti come Opi, Nars etc etc XDma poi ho un po' fiutato l'andazzo e non mi sono abbonata! Quindi ti direi, finché le cose stanno così disabbonati. Se migliorano sei sempre in tempo a riabbonarti!

    • gennaio 13, 2012 at 10:01 pm

      Peraltro su molti articoli promozionali apparsi sulle riviste venivano promesse OPI e Sisley, pensa te!!! 😀

      @Deirdre: io ho disdetto l'abbonamento appena ricevuta la GB di dicembre. Che peraltro mi è arrivata in ritardo, solo dopo che ho sollecitato e dopo essere stata pure presa in giro! Cosa che avevano fatto pure con la GB di novembre, peraltro, che mi è arrivata il 4 dicembre!
      Ho molti più NO rispetto a te e, sommati al pessimo servizio clienti (per lo meno per come si è interfacciato con la sottoscritta), che forse dovrebbe sapere che è bene non mentire al cliente che può verificare che tu dica scemenze in 5 minuti, mi hanno portato alla disiscrizione senza rimpianti. 🙂

  7. gennaio 9, 2012 at 8:24 pm

    Allora, inizialmente vuoi la novità vuoi le aspettative che si erano create, avevo affilato le antennine e mi preparavo a cedere a questa scatolina delle meraviglie, ma per fortuna ho capito quasi subito che era un po' come l'ovetto Kinder per i bimbi… wow, bellissima fuori, deludente il più delle volte dentro. No, per me la Glossy è un netto NO, gli sbagli preferisco farli da sola e non subirli per forza di cose! Ti mando un bacino. Simo.

  8. gennaio 9, 2012 at 8:34 pm

    Io come te sono abbonata pagante da ottobre…e di post ne ho fatti un po' contribuendo all'inflazione:) Ho lasciato questo mese ancora in piedi l'abbonamento: per me questa é la scatola decisiva: pàssato Natale, passato il battage da stupore iniziale, ora vedremo davvero se vale la pena. In linea di massima, eventi eclatanti a parte, credo di disdire: con quello che ho speso in tre mesi, a quest'ora avrei quei bellissimi ombretti di YSL su cui sbavo ogni volta dda Sephora…

    • gennaio 13, 2012 at 11:11 pm

      eh, lo stesso per me e il mio quad madina con cui è stato ammmmore a prima vista!

  9. gennaio 9, 2012 at 9:53 pm

    Beh io ho gia' fatto un post in cui parlavo della glossybox, personalmente la glossy mi e' sempre sembrata un'idea carina e ho sempre usato e/o trovato utili i prodotti che ho ricevuto finora 🙂 quindi per ora resto abbonata sperando pero' che il servizio migliori sempre di piu' e di trovare marche piu' carine e diverse da quelle che gia' conosciamo…

    Un bacio, a presto*

    http://godblessthegloss.blogspot.com

  10. gennaio 10, 2012 at 11:00 am

    Amorosa, è arrivato il pacchettino!! ^^ Grazie!!!

    Io continuo a essere stregata da tutto questo ambaradan… tant'è che ho ordinato anche la Glossy Box maschile per Riccardo! O.O
    Sarà che tra me, mamma e amiche c'è un gran via vai di scambi, per ora mi diverte ancora un casino! 😀

  11. gennaio 10, 2012 at 1:33 pm

    Io sto seguendo la vicenda Glossybox da quando è partita perchè mi incuriosiva, non mi sono abbonata, ma sono stata una delle fortunate a ricevere la glossy di novembre nel giveaway, in particolare quella con l'ombretto azzurro e pink sugar… sinceramente non mi lamento, anche perchè l'ho ricevuta come regalo.
    Però non ho deciso comunque di abbonarmi, proprio per l'evidente differenza tra quello che promettono e quello che poi inviano. Soprattutto con la glossy di Natale, avrebbero potuto fare scelte più "felici", capisco gli accordi con l'Aquolina (che a me piace ma non si può chiamare un brand nuovo e sconosciuto…), ma con tutto il malcontento che si è creato con la glossy di novembre, rimettere il bagnoschiuma in quella di dicembre mi è un po' sembrata una mossa azzardata! Il fatto poi di mettere oggetti di collezioni passate mi sembra un po' una presa in giro… per il discorso profumo per me è un NO secco… i profumi si possono tranquillamente testare tutti in profumeria, ed è il prodotto più soggettivo in assoluto.

    Io per ora non mi abbono… preferisco risparmiare i 14 euro mensili, e magari usarli per comprarmi uno smalto Zoya o OPI, un ombretto Pupa che so che mi piacciono, o metterli da parte per prodotti a cui faccio il filo da tempo.

    Continuerò comunque a seguire il fenomeno Glossy e a vedere i prodotti delle nuove box, se miglioreranno come marche e come scelta, un giorno potrei anche abbonarmi!

    • gennaio 13, 2012 at 11:09 pm

      ciao amica anonima, non posso che essere d'accordo con te!
      sicuramente ricevere la glossy gratis non può che far piacere, però quando poi bisogna pagare per ricevere cose viste e riviste, oltre che sospetti fondi di magazzino, sale un po' l'incazzo, a maggior ragione se ci sono pure diversi livelli di sfiga nelle scatole 😛
      io onestamente non mi sono mai aspettata di trovare marchi luxe tipo chanel & C, nè tanto meno marchi non in commercio da noi (appunto perchè non sono in commercio, non avrebbe senso la partnership con glossy), quindi mi andava bene ricevere marchi sconosciuti o anche conosciuti tipo mavala, ma almeno prodotti di collezioni nuove!

  12. gennaio 11, 2012 at 11:54 am

    non mi sono ancora abbonata e ne sono stata felice perchè fino adesso nessun prodotto mi ha incuriosito al punto di volerlo provare, in più mi sembrano tutte cose viste, non vedo novità…insomma per quel prezzo preferisco scegliermi i prodotti che preferisco, magari più in là quando avranno ampliato un pò la tipologia dei prodotti potrei provarla ma per ora non mi sento di abbonarmi…

  13. gennaio 13, 2012 at 10:05 pm

    Ah dimenticavo: anche io sono stata sfigata come te, ho ricevuto la GB di dicembre dal valore nettamente inferiore, e con quello smalto Mavala davvero triste, triste, TRISTISSIMO (come dici te, con tutti i bei colori che fanno… Son proprio andati a mettere mano nei fondi di magazzino). I mascara glitter di Layla, poi, sono anni che li vedo nel cestone delle offerte (a 3€!!!) del mio negozio di fiducia per marchi come Layla e Clarissa Nails, e da lì non si smuovono!

    • gennaio 13, 2012 at 11:01 pm

      cristina, mi sa che siamo più insoddisfatte perchè siamo delle vecchie carampane e ne abbiamo visti passare di trucchi sotto i ponti 😛

  14. gennaio 13, 2012 at 10:57 pm

    io ho deciso che seguirò la volontà divina, che ha deciso di mandarmi in malora la carta di credito con cui ero abbonata.. vorrà pur dire qualcosa no?
    quindi per ora sospendo.. poi se nei prossimi mesi vedrò che le glossy diventano più golose, valuterò se riattivare l'abbonamento.
    sapete quale è stata la scintilla che mi ha fatto scattare il dubbio? che praticamente per 3 mesi avevo "tentennato" all'idea di acquistare una palette madina da 25 euro perchè erano "gli ennesimi ombretti", palette che oltre tutto mi aveva colpito al cuore appena vista e che sto usando un casino, però nel mentre avevo già speso 42 euro per le glossy il cui contenuto non mi ha dato la metà della soddisfazione del quad madinesco.. e avevo speso quasi il doppio.

  15. gennaio 30, 2013 at 12:38 pm

    I pау a viѕit еverydау some web ѕitеs
    and wеbsites to read posts, except this weblоg оffеrs fеature baѕed aгtіclеs.
    Stop by my web blogjust click the following website

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *