DSC04311
,

Un’insalata che è quasi un primo

Era da un po’ che non vi postavo qualche ricettina: questa è facilissima, adatta ad un pranzo veloce ma tutto sommato sostanzioso.. e, ovviamente, gustosissimo!
L’ingrediente speciale di questa insalatona è l’alga nori: se siete mangiatrici di sushi avete già capito, si tratta di quell’alga nerastra con cui vengono fatti i rotolini (maki), piuttosto che i coni (temaki).
E’ un alimento molto buono, ricco di proteine, di ferro e di Omega3: consumarla costantemente aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi nel sangue, e inoltre è un buon rimineralizzante ed è una fonte naturale di iodio.
Io la compro all’Esselunga, nel reparto etnico, ed è commercializzata dalla Arnaboldi, che la vende in una busta contenente un certo numero di fogli; immagino si trovi anche nei negozietti di alimentari etnici comunque.
Come prima cosa, bisogna prendere 3 fogli di alga e tagliarli a striscioline non troppo sottili, diciamo che una larghezza tra 1 e 2 cm va benone.

Prendete adesso dei ceci, per far prima vi direi di usare quelli già lessati: ne sono sufficienti 200-300 grammi, in base a quanta “sostanza” volete dare alla vostra insalata, li sgocciolate e li mettete in padella con le striscioline di alga. Li scottate per 2-3 minuti e poi lasciate raffreddare.

Nel mentre, prendete un po’ di semi di sesamo, ne è sufficiente un cucchiaio, e tostateli leggermente in un padellino, basta un minuto.. occhio a non bruciarli!
In una ciotolina unite il sesamo, 2 cucchiai di salsa di soia e 1 cucchiaio d’olio, e mescolate.
Se volete aggiungere il sale, vi consiglio di assaggiare prima il condimento, perchè la salsa di soia è già salata di suo.

A questo punto non vi resta che prendere un’insalatiera, aggiungerci l’insalata (io uso sempre lo spinacino con i pomodori e i cetrioli.. ci stanno benissimo!!), mettere i ceci e le alghe, condire tutto con la vostra salsina… e ovviamente mangiarvela fino all’ultimo boccone 😀

 

Share

You May Also Like

2 comments on “Un’insalata che è quasi un primo

  1. aprile 19, 2012 at 1:59 pm

    Telepatia!!!Anch'io ho postato una ricetta oggi:) Ma la tua secondo me è più laboriosa : io il sesamo mi sa che lo brucio….

  2. aprile 19, 2012 at 9:40 pm

    Oooooo sembra puono *_*

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *