smalto olografico Kiko Steel Gray

Smalto olografico Kiko Steel Grey – Lavish Oriental

Ho amato gli smalti olografici non appena li ho visti: prima in America, poi qui da noi con Layla, Pupa, Astra, Shaka.. e adesso ci è arrivata anche Kiko, che se la prende sempre un po’ comoda 🙂
Nell’ultima collezione Lavish Oriental, uscita da poche settimane, sono infatti presenti quattro colorazioni olografiche: un rosa, un azzurro, un beige e un grigio, ed è su questo che mi sono orientata dato che le altre colorazioni le avevo già di altre marche.

Il colore che vi mostro oggi è Steel Gray, nr. 400.

E’ la tipologia di olografico che preferisco, linear, quella che fa l’arcobaleno, per intenderci.
La stesura è come quella degli altri olografici: bisogna fare attenzione a non ripassare dove si è già dato lo smalto, altrimenti il rischio è quello di portare via il colore, creando dei vuoti.
Non è totalmente coprente alla prima passata, ritengo che una seconda sia d’obbligo per rifinire il risultato e correggere i difetti della prima stesura.
Sempre per evitare il problemi della creazione di vuoti di colori, il consiglio è aspettare che lo smalto sia asciutto prima di procedere con l’ulteriore passata: c’è da dire che comunque si asciuga piuttosto in fretta.

L’effetto olografico ha una buona visibilità, resta comunque meno forte se paragonato ai Layla: il vantaggio, però, è che richiede meno preparazione e quindi meno tempo. Se vi ricordate, prima di applicare i Layla bisogna provvedere a rendere l’unghia liscia con una lima lucidante, invece con questo Kiko il passaggio della lima non è richiesto.
Sarebbe buona norma stendere la base, non solo per proteggere ma anche, appunto, per creare una superficie più liscia, tuttavia ammetto di non averla messa, ma il risultato mi sembra ugualmente buono.
Riguardo l’uso del top coat, dipende da cosa usate: spesso il Seche Vite tende ad uccidere ogni olografico, ma fondamentalmente, se proprio volete usare un top coat, dovete fare le prove, perchè ciascuno può avere un risultato diverso per ogni smalto. Personalmente, ci ho rinunciato e faccio senza.
La durata è la pecca comune a molti olografici: dopo un giorno si stava già consumando sulla punta delle unghie, dopo due il consumo iniziava a essere visibile, dopo tre per quel che mi riguarda era da rimuovere assolutamente.
Pur senza base, non macchia l’unghia e si rimuove facilmente.
Il prezzo è di € 4,90 a boccetta.

Enjoy!

Share

You May Also Like

25 comments on “Smalto olografico Kiko Steel Grey – Lavish Oriental

  1. settembre 4, 2012 at 10:17 pm

    Amo questi smalto *-* ancora non li ho provati di kiko ma ci sto pensando da un pò a prenderli..
    Questo è un colore molto bello.
    Amo quel riflesso arcobaleno.. 🙂

    • settembre 7, 2012 at 1:05 pm

      sì, l'arcobaleno sulle unghie è la cosa più bella 😀

  2. settembre 4, 2012 at 10:49 pm

    Belluuuuu! *.*

  3. settembre 5, 2012 at 5:48 am

    Il mio cassetto degli smalti è pieno, per questo ho fatto finta di non vederli quando sono andata da Kiko. Devo ammettere però che sono davvero particolari e l'effetto mi piace molto.

    • settembre 7, 2012 at 1:06 pm

      è pieno pure il mio.. per questo ho preso il grigio, l'unica tinta tra gli holo proposti che ancora non avevo 😛

  4. settembre 5, 2012 at 6:17 am

    Wow, per chi piacciono gli smalti olografici questo è perfetto! Io sono un po' "vecchio stampo" e amo molto i colori pastello, però ammetto che questo effetto sia splendido!

  5. settembre 5, 2012 at 6:35 am

    mia madre quando mi ha vista con lo smalto olografico shaka ha detto "che schifo" xD io invece li amo. non ho né i layla né i pupa né i Kiko. non posso fare parallelismi. ma li adoVo.

    • settembre 7, 2012 at 1:07 pm

      ma nuuuu schifo! Sono bellizzimi >.<

  6. settembre 5, 2012 at 7:00 am

    Ecco: mi tenta tantissimisso:)

    • settembre 7, 2012 at 1:08 pm

      ma io sono il tuo diavoletto tentatore… entra anche tu nel tunnel!

  7. settembre 5, 2012 at 8:18 am

    che carino! mi sa che un pensierino ce lo faccio…le foto di sono venute benissimo, non sempre si vedono così bene i vari colori!

    • settembre 7, 2012 at 1:11 pm

      grazie! ne ho fatte un sacco prima di scegliere queste.. non uso megamacchine professionali 🙂

  8. settembre 5, 2012 at 9:23 am

    Mi piace molto, anche se sono più tentata da quello rosa della collezione 😀

    • settembre 7, 2012 at 1:13 pm

      vero, anche il rosa era carino, però la nuance mi è parsa piuttosto simile a quello pupa che già ho, anche se l'effetto finale è diverso (pupa ha il cosiddetto effetto scattered, effetto holo diffuso senza arcobaleno)

  9. settembre 5, 2012 at 9:43 am

    Se dici che si rimuove facilmente ci farò un pensierino… ho avuto brutte esperienze con smalti olografici/glitterati e preferirei non ripeterle! 🙂 Il colore è molto bello!

    • settembre 7, 2012 at 1:14 pm

      beh, il glitter è una cosa diversa, ed effettivamente alcuni sono ostici parecchio! Questo non mi ha dato nessun particolare problema nella rimozione 🙂

  10. settembre 5, 2012 at 7:02 pm

    Mi piacciono molto gli smalti olografici e questo non è da meno. Bello bello!

  11. settembre 6, 2012 at 4:48 pm

    bellissimo colore *-* ha dei riflessi stupendi *-*

    • settembre 7, 2012 at 1:16 pm

      Layla li ha più forti, ma anche questi sono belli!

  12. settembre 7, 2012 at 11:51 am

    Io ne ho uno color cipria della Shaka e mi piace molto l'effetto! però anche quello ha il problema della durata..ma come mai resistono così poco??

    • settembre 7, 2012 at 1:18 pm

      non so darti una spiegazione tecnica, però credo che sia una caratteristica di questi smalti, che ci sia un qualche elemento della formula che li rende olografici ma per nulla resistenti.. non ne ho ancora trovato uno che duri più di qualche giorno.

  13. settembre 8, 2012 at 11:10 am

    bellissimo!!! lunedì ho preso quello di shaka e presto lo proverò 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *