Preview-video.22

#regalosbagliato ? No, grazie!

Questo non è il solito post natalizio, perchè non vi parlerò di nuovi lanci, cofanetti o wishlist, no: oggi parliamo di un argomento scottante, il temutissimo…..regalo sbagliato!
Sì perchè diciamocelo, chi non è mai stato vittima o, peggio ancora, artefice, di un #regalosbagliato?


Si dice spesso che “a caval donato non si guarda in bocca”, ma è innegabile che quando siamo lì con il nostro pacchettino in mano, piene di aspettative, curiose e felici di scoprire cosa si cela sotto quella bella carta regalo e poi ci ritroviamo con magari quel maglione dal colore orribile che non avremmo comprato in un milione di anni oppure qualcosa che non useremmo mai e poi mai… beh, un po’ male ci si rimane, ecco.
Soprattutto se l’autore del regalo è qualcuno che ci conosce bene, o dovrebbe conoscerci, e da cui quindi ci aspettiamo qualcosa in linea con i nostri gusti.
Perchè se da chi conosci superficialmente il #regalosbagliato te lo aspetti, riceverlo da una sorella, una cara amica o dal fidanzato diventa ancora più deludente, non trovate?

Io mi ricordo di un paio di regali sbagliati che mi è capitato di ricevere: il primo era un terribile set da aperitivo in peltro e vetro spesso, evidentemente riciclato (perchè mi rifiuto di pensare che sia stato comprato appositamente, era talmente brutto che non poteva che essere di seconda, terza o quarta mano!); in questo caso però non ci ero rimasta male più di tanto, anche perchè era un mero regalo “di cortesia”, se così si può dire.

Il secondo #regalosbagliato è stato uno di quei beauty case contenenti palette di make up di vario tipo… ovviamente il tutto totalmente anonimo!
E lì mi era proprio spiaciuto, perchè si vedeva che era stata una cosa fatta all’ultimo minuto, ma soprattutto… se proprio devi regalarmi un cofanetto di make up, regalami Lancome, regalami la Blockbuster di Estée Lauder, non i trucchi da ragazzine XD

Negli ultimi anni, io e mio marito abbiamo ovviato al problema #regalosbagliato trovandone uno che fa sempre felici entrambi: un viaggio! E infatti, quando leggerete questo post io starò probabilmente sorvolando i cieli d’Africa, direzione Tenerife, verso il sole e temperature più gradevoli rispetto agli 0,5 gradi che c’erano stamattina a Milano!

Se invece siete a corto di idee (e se lo siete adesso mentre state leggendo, siete pure piuttosto in ritardo!) vi consiglio di andare a fare un giro sul sito www.regalosbagliato.it in cui troverete non solo qualche piccolo suggerimento per aiutarvi a fare il regalo giusto, ma anche dei filmati divertenti su quelle che possono essere le terribili conseguenze di un regalo sbagliato!

I filmati e il sito sono nati da un’idea di Trollbeads: vi avevo già raccontato di questo brand in occasione di un evento Kiehl’s che aveva visto come partner d’eccezione proprio Trollbeads, diventato ormai icona mondiale del design creativo di gioielli grazie ai suoi designer di fama internazionale e all’altissima qualità delle sue materie prime, tutte lavorate a mano.
Io mi sono innamorata dei loro braccialetti che trovo deliziosi, tanto più che il grado di personalizzazione è totale e ogni gioiello può diventare davvero unico: si inizia scegliendo il tipo di bracciale, poi il tipo di chiusura e infine via libera alla creatività con tantissimi beads tra cui scegliere.
Se volete evitare il #regalosbagliato provate a pensare a Trollbeads… e non potrete sbagliare!

 

*articolo sponsorizzato

Share

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *