Le-regole-del-caos-poster1

Al cinema con L’Erbolario e Le Regole del Caos

A little chaos.
Le regole del caos, questo il titolo del film in uscita oggi nelle sale, che vede protagonista una bravissima Kate Winslet diretta dal magico – non a caso –  Alan Rickman (vi dice niente il nome Severus Piton?): di caos però non c’è ombra, quello che c’è è un bel film dai toni delicati, velati di un romanticismo che non scade mai nello stucchevole e che grazie ad una sottile ironia riesce a strappare più di un sorriso.

 

Ho visto il film in anteprima il mese scorso, grazie alla
partnership che per il lancio di questa pellicola vede legati L’Erbolario, azienda che tutte noi
conosciamo per i suoi ottimi prodotti di fitocosmesi,
e la Eagle Pictures: nel primo weekend
di proiezione del film (il 5, 6 e 7 giugno), tutti coloro che lo andranno a vedere
riceveranno un profumato omaggio firmato L’Erbolario
, vale a dire una
confezione di piccoli saponi disponibili nella variante 3 Rosa oppure Papavero Soave.

 

Non voglio raccontarvi tutto il film, soprattutto perché
secondo me vale davvero la pena andarlo a vedere: la storia è ambientata nella
Francia di Luigi XIV, il Re Sole,
nel 1682 e vede protagonista Kate Winslet nei panni di Sabine De Barra, una giardiniera paesaggista di origini popolane che viene invitata da
André Le Notre (Matthias Schoenaerts), paesaggista prediletto del Re, a
presentare un progetto per l’assegnazione di un incarico speciale, la creazione
di uno dei giardini principali della
nuova corte di Versailles
, quella che diventerà la sala da ballo all’aperto
di  Rockwork Grove.
Parola d’ordine? Perfezione!

 

L’ordine e la simmetria tanto amati da Le Notre acquistano
nuova vita e nuovo spirito grazie alla visione controcorrente di Sabine, a quel
suo tocco di “little chaos” che anima
e muta le regole… e non solo quelle dei giardini.
Gli opposti si attrarranno? Non ve lo dico, quello che però
vi posso dire è che Sabine lascerà la sua impronta, toccando nel profondo
addirittura il grande Re Sole.
E a proposito del Re, ad impersonarlo è lo stesso Alan
Rickman che, smessi i panni del Principe
Mezzosangue
, si cala in una Corte fatta di piccoli intrighi, cortigiane,
gelosie ed etichetta, un mondo fatto di parrucche e vacuità, ma anche di solitudine e piccoli e grandi drammi
nascosti sotto al belletto e sussurrati nei boudoir.

 

Tra i protagonisti troviamo anche Stanley Tucci che interpreta Philippe
D’Orléans
, fratello del re, che ci regala diversi momenti divertenti, e non solo per merito delle
sue opulente parrucche.
Un cast d’eccezione,
interpretazioni di alto livello, ambientazioni accurate
e splendidi costumi per un film che a
tratti scorre un po’ lento, ma rimane senza dubbio godibilissimo: vi farà sorridere, vi farà commuovere e vi farà
anche un po’ sognare…. Se amate i film in costume, se amate Kate Winslet, se
volete vedere Piton imparruccato, se volete semplicemente passare una bella
serata davanti ad un bel film, beh non vi resta che andare a vedere Le Regole del Caos.

 

Dal 4 giugno 2015 in
uscita nelle sale italiane
(e ricordatevi di controllare su www.eaglepictures.com le sale che
aderiscono all’iniziativa L’Erbolario! Le saponette sono buonissime :D)
Share

3 comments on “Al cinema con L’Erbolario e Le Regole del Caos

  1. giugno 5, 2015 at 11:17 am

    io lei la adoro, è troppo brava e questo film mi ispira un sacco!

  2. giugno 5, 2015 at 11:45 am

    mi pare che sia un film interessante e piacevole da vedere. grazie
    Barbara

  3. giugno 5, 2015 at 9:14 pm

    Non vado al cinema, penso da almeno 15 anni.
    Ogni tanto mi vien voglia di riandarci, ma non trovo mai qualcosa di accattivante o di mio gusto.
    Vedere Piton in ruoli diversi mi incuriosisce, ma adoro anche la comodità di un divano in casa, e il silenzio assoluto.
    Un abbraccio!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *