sciatt à porter

#MangiareAMilano: Sciatt à Porter

Milano offre senza dubbio un panorama gastronomico ampio: una delle scoperte più interessanti di quest’ultimo periodo per me è Sciatt à Porter, un vero a proprio angolo di Valtellina nel cuore della movida milanese.

Negli anni dell’università andavo spesso in Valtellina da una mia amica, i weekend più “gustosi” – è proprio il caso di dirlo – li ho passati a casa sua grazie alla cucina di sua mamma, non precisamente leggera ma… che sapore! Pizzoccheri meravigliosi come se non ci fosse un domani, polenta taragna, bresaola, bitto… quante bontà! E poi i miei preferiti, gli sciatt, che ho sempre adorato!

Sapete cosa sono gli Sciatt? Sono un tipico piatto valtellinese, palline di formaggio Casera ricoperte di una pastella a base di farina di grano saraceno e poi fritte: vengono servite molto calde, col formaggio che si fonde all’interno e sono deliziose!

sciatt à porter

sciatt à porter

Tradizionalmente gli Sciatt si accompagnano all’insalata, ma sono anche ottimi come street food, ed è proprio così che vengono serviti da Sciatt à Porter, in un cono di carta “da passeggio”.

Street food sì, ma non solo, infatti il locale ha due piccole salette in cui è possibile mangiare alcuni piatti della tradizione valtellinese: immancabili i pizzoccheri, i taglieri di affettati misti e di bresaola, di formaggi, la polenta taragna, i deliziosi tzigoiner, il tutto accompagnato da vini tipici come ad esempio quelli delle cantine Nino Negri o dalle birre di grano saraceno. Per gli astemi, ottimi succhi di mela e di mirtillo bio!

sciatt à porter
Un succulento Tzigoiner
sciatt à porter
Polenta taragna e salsiccia!

Sciatt à Porter come vi dicevo è piccino: pochi tavoli e sedie semplici che richiamano l’ambiente montano, in una sala una fontana d’acqua zampillante e nell’altra un mega schermo che passa immagini della Valtellina, per un ambiente dall’aria un po’ rustica e un po’ chic. E, quando la stagione e le temperature lo consentono, anche qualche tavolino all’esterno.

Certo, un locale di cucina valtellinese non è una novità per una metropoli come Milano: la novità consiste in quell’idea del “à porter”, che rende Sciatt à Porter un indirizzo ideale in diversi momenti della giornata, per uno snack sfizioso (ad esempio un cono di sciatt composto da 6-8 palline costa 5 €), per un aperitivo, per una pausa pranzo o per una cena alternativa e gustosa.

Una cucina di certo non pretenziosa ma attenta ai sapori del territorio, che sa valorizzare e riproporre in maniera semplice e gustosa, a noi “milanesi imbruttiti” sempre di corsa!

Sciatt à Porter

Viale Monte Grappa 18

tel. 02 63470524, mail: info@sciattaporter.com

Budget: dai 5€ per un cono di sciatt in su, mediamente per un pasto completo circa 20€.

sciatt à porter

sciatt à porter

Share

You May Also Like

2 comments on “#MangiareAMilano: Sciatt à Porter

  1. ottobre 7, 2015 at 11:27 am

    Mi hai fatto venire fame! Quando passo da Milano voglio andare in questo posto magnifico, devo provare gli Sciatt!
    :*

    • ottobre 7, 2015 at 12:52 pm

      Prova prova, vedrai che buoni! Il posto è proprio dietro Eataly (zona corso Como – metro Garibaldi)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *