Clinique Take the Day Off Latte detergente

Clinique è uno di quei brand che non conosco benissimo: ho alcuni rossetti Clinique che mi sono piaciuti molto, ma dal punto di vista della skincare ammetto la mia ignoranza. C’è stato un periodo un po’ di tempo fa, in cui leggevo per ogni dove meraviglie sulla linea struccante Clinique Take the Day Off, in particolar modo per quanto riguardava il balsamo struccante e il bifasico. E quindi mi sono comprata il latte detergente.

Coerenza portami via? In realtà avevo puntato il balsamo, che però non c’era, invece il latte detergente era in super promozione e non ho potuto dire di no. Tuttavia forse avrei fatto meglio ad aspettare che il balsamo tornasse disponibile, perchè nonostante il latte detergente abbia diversi punti a suo favore, non mi ha convinta del tutto; ma andiamo con ordine!

Si tratta di un latte detergente delicato indicato in special modo per le pelli secche; io notoriamente ho la pelle mista, ma nei mesi invernali preferisco usare dei prodotti più ricchi ed ecco il perchè della mia scelta. Oltre ad essere mista, la mia pelle è anche piuttosto sensibile e reattiva, e devo dire che il latte detergente Clinique Take the day off è davvero dolce e non è aggressivo, non lascia quel fastidioso senso di “pelle che tira”.

Ha una consistenza che definirei “leggera” ed è molto piacevole sulla pelle, su cui resta una bella sensazione di idratazione e morbidezza, ma soprattutto non appesantisce e non si percepisce untuosità. Io l’ho usato sia “puro”, semplicemente sul dischetto di cotone, sia aggiungendo un po’ d’acqua in modo da renderlo quasi liquido e applicandolo con le mani: personalmente preferisco la seconda opzione, ma può essere usato in entrambi i modi. Una volte terminato lo struccaggio si sciacqua semplicemente o se preferite si può passare un dischetto o una velina.

Clinique Take the day off latte detergente
Clinique Take the day off latte detergente

E adesso passiamo al perchè non mi ha convinto: per la sua dolcezza.

Lo so che sembra una contraddizione dato che l’ho indicato come una delle caratteristiche positive, tuttavia se da un lato la delicatezza del latte detergente Clinique Take the day off lo rende super confortevole per pelli secche e sensibili, dall’altro lo rende meno efficace sui make up più forti. In pratica, per struccare strucca, ma bisogna insistere di più.

Vi faccio un esempio pratico: uso raramente il fondotinta e più spesso una bbcream, ma quando devo struccarli, così come le tinte labbra o i rossetti a lunga tenuta, il latte detergente fa evidentemente più fatica e bisogna fare più passate. Anche quattro o cinque. Tra l’altro, anche se sarebbe sempre meglio usare uno struccante specifico per gli occhi, a volte mi capita di usare il medesimo detergente su tutte le zone dell viso: ecco, in questo caso a maggior ragione vi sconsiglio di farlo, perchè se per sbaglio il latte detergente dovesse finirvi negli occhi, potrebbe darvi un forte senso di bruciore. A me ha fatto lacrimare e non sono una con gli occhi particolarmente sensibili.

In sintesi, la delicatezza è il pregio del latte detergente Clinique Take the day off ma è anche il suo limite; se usate abitualmente trucchi completi, pesanti o particolarmente resistenti, potreste ritrovarvi a dover insistere abbastanza per ottenere uno struccaggio perfetto.

Il prezzo è di circa 27,50€ per un unico formato da 200 ml con erogatore a pompetta: a me è durato un bel po’, mi pare almeno un paio di mesi… probabilmente si rigenerava di notte, a volte il dubbio mi è seriamente venuto!

 

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *