Now Reading
Struccante acqua micellare: cosa vuol dire acqua micellare e come si usa

Struccante acqua micellare: cosa vuol dire acqua micellare e come si usa

acqua micellare struccante delicato viso

Sappiamo bene come truccarsi il viso e, in generale, una corretta detersione della pelle, sia un passaggio basilare per avere una pelle giovane, sana e bella. In commercio esistono molti prodotti struccanti, con formule e consistenze diverse e adatti alle varie tipologie di pelle: tra questi, negli ultimi anni si è fatta spazio l’acqua micellare struccante. In questo articolo cercheremo di approfondire che cos’è l’acqua micellare, come funziona e come usarla correttamente.

Cosa vuol dire acqua micellare?

Quando si parla di acqua micellare si intende un tipo di soluzione micellare, cioè una miscela di acqua e tensioattivi, le cosiddette “micelle”; queste particelle hanno una parte idrofila e una parte lipofila e questo le rende in grado di attrarre e solubilizzare sia le sostanze idrosolubili (ad esempio il trucco e lo sporco), sia quelle liposolubili (ad esempio il sebo e le varie impurità della pelle).

Possiamo quindi dire che l’acqua micellare è uno struccante a base acqua, il che la rende ideale per le pelli sensibili o secche. Infatti, l’acqua micellare non contiene alcol o altri ingredienti irritanti che possono causare secchezza e prurito.

Modo d’uso dell’Acqua micellare

L’acqua micellare viene solitamente utilizzata come struccante e detergente micellare, i passaggi da seguire sono molto semplici:

  1. Prendere un dischetto struccante in cotone e inumidirlo con l’acqua micellare;
  2. Passare il dischetto inumidito su viso, occhi e labbra, in maniera delicata senza sfregare;
  3. Ripetere il passaggio precedente finchè il viso non risulta pulito e l’eventuale trucco rimosso;
  4. Asciugare delicatamente

L’acqua micellare va risciacquata?

Questo è un dubbio frequente: risciacquare il viso dopo l’applicazione oppure no?

In linea di massima, la risposta a questa domanda è no. L’acqua micellare non ha bisogno di essere risciacquata perchè non lascia residui untuosi sulla pelle. Tuttavia molte persone (me compresa!) preferiscono farlo, sia per eliminare eventuali residui di prodotto, sia per avere una maggiore sensazione di freschezza sulla pelle del viso. Inoltre, se la pelle è particolarmente sensibile o reattiva, può essere consigliabile risciacquare il viso per evitare irritazioni.

L’acqua micellare strucca bene?

Anche questo è un dubbio frequente. L’acqua micellare struccante è un detergente delicato, formulato per rimuovere trucco e impurità dal viso senza irritare o seccare la pelle.

Tuttavia, la sua efficacia come struccante dipende anche dal tipo di trucco da rimuovere: sicuramente i risultati migliori si hanno se il trucco da rimuovere è leggero e non resistente all’acqua. In caso contrario, per make up elaborati, pesanti o waterproof, spesso gli struccanti micellari tradizionali non sono la scelta migliore, perchè potrebbero risultare poco efficaci.

Una variante: l’acqua bifasica

In questo caso, per restare sempre nell’ambito dell’acqua micellare struccante, si potrebbe optare per un’acqua micellare bifasica, una variante di acqua caratterizzata dalla presenza di due “fasi”, una oleosa e una acquosa, che vanno mischiate agitando il flacone.

La fase oleosa aiuta a sciogliere il trucco più resistente, come ad esempio il trucco waterproof, mentra la fase acquosa aiuta a rimuoverlo delicatamente dalla pelle. Una volta mescolate, le due fasi formano una miscela emulsionata che può essere applicata sulla pelle con un dischetto di cotone, esattamente come l’acqua micellare tradizionale.

Tuttavia, a fronte di una maggior efficacia sul trucco resistente, bisogna sottolineare che questa tipologia di acqua micellare, proprio a causa della presenza della fase oleosa, può lasciare una traccia untuosa sulla pelle, quindi a maggior ragione andrebbe risciacquata e andrebbe anche valutato il suo uso su pelli grasse o a tendenza acneica.

Differenza tra latte detergente e acqua micellarelatte detergente

A questo punto la domanda sorge spontanea! Come prima cosa, bisogna dire che il latte detergente, pur essendo sempre un detergente per il viso, ha una formulazione diversa rispetto all’acqua micellare. Infatti, il latte detergente è solitamente a base di olio o crema, e si usa massaggiandolo sulla pelle per sciogliere il trucco e lo sporco. A differenza dell’acqua micellare, il latte detergente ha bisogno di essere risciacquato con acqua e questo passaggio va fatto sempre necessariamente.

Possiamo quindi dire che la principale differenza tra il latte detergente e l’acqua micellare è la composizione chimica. Il latte detergente ha una maggiore quantità di ingredienti lipofili, come gli oli, che aiutano a rimuovere i residui di trucco e sebo dalla pelle. Questo lo rende ideale per le pelli secche o mature, che hanno bisogno di una maggiore idratazione.

Differenza tra tonico e acqua micellare

Un uso secondario dell’acqua micellare è quella di tonico, tuttavia bisogna sottolineare che questi due prodotti hanno una funzione diversa. Il tonico viene utilizzato dopo il detergente per equilibrare il pH della pelle e prepararla per l’applicazione dei prodotti successivi, come la crema idratante o il siero.

L’acqua micellare ha come funzione principale quella di detergere, rimuovendo trucco e impurità, ma grazie alla presenza di ingredienti lenitivi come l’acido ialuronico e la camomilla aiuta anche a idratare e rinfrescare la pelle.

Acqua micellare Ingredienti

Abbiamo visto che l’acqua micellare è una soluzione a base di acqua e tensioattivi non ionici (una particolare classe di tensioattivi che non hanno una carica elettrica e per questo risultano più delicati e meno aggressivi sulla pelle rispetto a quelli ionici); tuttavia questa base può e viene spesso arricchita con altri ingredienti che ne migliorano l’efficacia, aggiungendo altre funzionalità.

See Also
solare svr sun secure

Tra gli ingredienti più comuni che possono essere presenti nell’acqua micellare si annoverano:

  1. Acido ialuronico: grazie alle sue proprietà idratanti, può essere aggiunto all’acqua micellare per migliorare e aiutare a mantenere l’idratazione cutanea;
  2. Estratti di piante, in particolare ad effetto lenitivo come l’estratto di camomilla, calendula o aloe vera;
  3. Vitamina E, per proteggere la pelle dagli effetti dei radicali liberi, grazie alle sua proprietà antiossidanti;
  4. Conservanti: poiché l’acqua micellare è una soluzione a base d’acqua, è potenzialmente suscettibile alla crescita batterica e alla contaminazione. Per evitare questo problema possono venir aggiunte sostanze conservanti e stabilizzanti, per prolungarne la durata e garantirne la sicurezza.
  5. Profumi, allo scopo di migliorarne aroma e piacevolezza d’uso.

Alla luce di quanto detto, ci si può chiedere:

Le soluzioni micellari sono bio?

Non necessariamente. Acqua micellare non è sinonimo di prodotto naturale o ecobio, dipende sempre dagli ingredienti utilizzati che possono essere di origine sintetica.
Naturalmente esistono marche di acqua micellare che utilizzano ingredienti naturali e biologici, quindi è possibile trovare prodotti ecobio in commercio, come ad esempio nella gamma di brand come:
  • Natura Siberica, che ha un’acqua micellare, con estratti di piante siberiane.
  • Madara, che ha un’acqua micellare a base di estratti di fiordaliso e rosa canina.
  • Caudalie, che ha un’acqua micellare con estratti di camomilla e uva bio.
  • Avril, che ha un’acqua micellare con estratti di fiori di arancio e aloe vera bio.
  • Alkemilla, che ha un’acqua micellare con estratti di malva e hamamelis.

A ogni pelle la sua acqua!

Sicuramente possiamo dire che l’acqua micellare è delicata sulla pelle e per questo è adatta a tutte le tipologie; tuttavia, a seconda anche degli ingredienti aggiuntivi contenuti, possono essere fatte scelte più mirate in base alle proprie esigenze specifiche.

Vediamo come l’acqua micellare può essere utilizzata per diversi tipi di pelle:

  1. Acqua micellare per pelli acneiche e/o grasse: scegliere un’acqua micellare con ingredienti come l’acido salicilico o il carbone attivo può aiutare a purificare e a sgrassare la pelle, rimuovendo l’eccesso di sebo e prevenendo la formazione di punti neri e brufoli.
  2. Acqua micellare per pelle secca: scegliere un’acqua micellare con ingredienti idratanti come l’acido ialuronico o l’olio di cocco può aiutare a pulire la pelle senza eliminare i suoi oli naturali e a mantenere la pelle idratata.
  3. Acqua micellare per couperose e pelle sensibile: la couperose è una condizione della pelle in cui si hanno capillari dilatati e rossori sul viso, per la quale a maggior ragione è necessario usare uno struccante delicato adatto alle pelli più sensibli; scegliere un’acqua micellare senza profumo e con pochi ingredienti può evitare il rischio di irritazione della cute.
  4. Acqua micellare per pelle matura: scegliere un’acqua micellare con ingredienti antiossidanti come la vitamina C ed E può aiutare a ridurre i segni dell’invecchiamento come le rughe e le macchie scure.

Quali sono le migliori acque micellari?cosmetici struccanti

Premesso che ogni pelle ha le sue esigenze e le sue peculiarità, quindi dare una risposta universalmente valida non è possibile, è però possibile dire che diversi marchi cosmetici hanno sviluppato prodotti di alta qualità che hanno avuto diversi riconoscimenti nel campo della bellezza, vincendo premi attribuiti da esperti del settore, giornalisti e consumatori.

Tra i più recenti possiamo citare:

  • Bioderma Sensibio H2O, premiata come “Best of Beauty” dalla rivista Allure negli Stati Uniti per diversi anni consecutivi, tra cui nel 2017, 2018 e 2019.
  • L’acqua micellare di Garnier SkinActive ha vinto il premio “Best of Beauty” della rivista Glamour nel Regno Unito nel 2017.
  • La Roche-Posay è stata premiata come “Best Micellar Water” ai Marie Claire Skin Awards nel 2018.
  • L’acqua micellare Vichy Pureté Thermale 3 in 1 ha vinto il premio “Best Micellar Water” alla cerimonia degli Stylist Skincare Awards nel 2019.
  • Nivea ha vinto il premio “Best Micellar Water” al Beauty Shortlist Awards nel 2020.
  • L’acqua micellare L’Oreal Paris ha vinto il premio “Best Makeup Remover” ai Best Beauty Buys della rivista InStyle nel 2020.
Spero che questo approfondimento sulle acque micellari struccanti sia stato utile!
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.