Piccol_1307269131

Il post del tubo

Buongiorno a tutte!
Come sa chi mi segue su Facebook o su Twitter, questi ultimi giorni sono stata un po’ assente dal blog perchè son stata ricoverata in ospedale per un piccolo intervento: no, non vi siete liberate di me 😀
Una volta riemersa dalla morfina che mi hanno propinato (ebbene sì, adesso anch’io posso dire di avere un oscuro passato di tossicodipendenza.. mi sento molto Vip), e una volta riacquistata la lucidità mentale (tranquille, la mia idiozia di base c’è ancora tutta), ho iniziato a pensare: come vedete, uscire dal tunnel della droga mi ha lasciato delle conseguenze.
So che non state più nella pelle dalla curiosità di sapere quali incredibili perle di saggezza vi sfornerò stavolta: ebbene, le riflessioni di oggi riguardano Youtube, e sono considerazioni fatte da chi non guarda youtube, non segue youtuber, non conosce youtuber nè è particolarmente interessata a conoscerle e, di base, non conosce i meccanismi che regolano il tubo… insomma, vi parlo da perfetta ignorante di youtube, da una che vede le cose dall’esterno e si pone delle domande.
Lo spunto per tutto ciò mi è nato da due fatti abbastanza recenti: il primo è il video di Sephora di cui vi ho parlato QUI, quello del tutorial trucco mentre si è in auto, il secondo l’ho avuto dal post di TheKoccinella di My Beauty Tools (QUI).
In breve, secondo la youtuber del primo video non c’è nulla di male nel truccarsi in auto e lei lo fa abitualmente quando in casa non ha tempo (bye bye norme di sicurezza stradale!), mentre la seconda racconta di come si diverte a mettersi in tiro, far finta di essere piena di soldi e ad andare nei concessionari di auto di lusso a tirar scemo il malcapitato venditore di turno (rispetto del lavoro altrui, questo sconosciuto!).
Ora non mi addentrerò nei due fatti specifici, di cui potete farvi un’idea più approfondita seguendo i link agli articoli, il discorso che vorrei fare è più generale: ho preso solo loro due come esempio perchè, come vi dicevo, non sono una conoscitrice nè una frequentatrice di youtube, ma immagino che non siano due casi isolati.
Una delle prime cose che ho notato sono certi cosiddetti “vlog”, in cui le ragazze raccontano i fatti propri: il che può anche starci, però mi chiedo che senso abbia raccontare nei dettagli cose del tutto insignificanti tipo cosa mangiano a colazione, come puciano il pane nel latte, che medicina prendono quando hanno il raffreddore o come passano l’aspirapolvere… cioè, davvero queste cose interessano a qualcuno? Cui prodest? A chi giova tutto ciò?
Personalmente, la prima cosa che mi viene in mente è un bel “Chissene!!”…. a proposito, vi interessa un bellissimo photopost su come pulisco la sabbietta del mio gatto? a volte da lì emergono di quelle cose che voi umani… vabbè.
Immagino che per mettere video su youtube sia necessario avere almeno un pizzico di esibizionismo, e che per guardare certi video sia altrettanto necessaria una certa dose di voyeurismo o almeno curiosità (morbosa?) di farsi i fatti altrui.. ma che almeno siano fatti succosi e interessanti, no?
Eppure, queste cose evidentemente interessano, basta vedere il numero di visualizzazioni, e questo per me è un vero e proprio mistero.
Un’altra riflessione che volevo fare riguarda la responsabilità che si prende, o dovrebbe prendersi, chi riesce a far girare “grandi numeri” sul proprio canale, e per grandi numeri intendiamo migliaia di fan e anche milioni di visualizzazioni.
Mi rendo conto che non è certo possibile delegare ai media il difficile compito dell’educazione, nè lo pretendo, tuttavia ci sono ragazze che si definiscono “guru”: un Guru è una figura che ricorre nella religione induista, e si tratta in pratica di un maestro spirituale, di colui che insegna ai propri discepoli e “disperde l’oscurità”.
Secondo me, chi ama definirsi Guru di qualcosa, a maggior ragione dovrebbe stare più attento ai concetti che esprime: in particolare, una beauty guru sa perfettamente che nel suo target sono comprese anche tante, tantissime ragazze giovani, più influenzabili e probabilmente meno in grado di applicare filtri a quanto sentono: ciò che dice la guru, novella teen idol, diventa verità assoluta.
Basta vedere tanti commenti che vengono lasciati sotto ai video, di un entusiasmo spesso isterico e senza freni… che diventa quasi ferocia quando qualcuno si permette di lasciare un commento di critica: allora, addirittura volano insulti tra le fan che soffrono di “lesa maestà” e la malcapitata che ha osato criticare la youtuber di turno.
Come dicevo, non può essere compito di Youtube educare, come non lo è della tv o di altri media, e non ci sono certo vincoli d’ingresso su chi può pubblicare video: tuttavia, quando una persona ritiene di esser diventata un “personaggio pubblico“, e con quei video addirittura ci lavora e ci guadagna su dei soldi, allora dovrebbe avere quel minimo di maturità e di coscienza che le permettono di collegare il cervello alla lingua prima di parlare.
Altrimenti, altro non è che quello che io definisco brodo primordiale, dal quale è evidentemente emersa solo per una grandissima botta di culo.
Immagine ideata da Vittorio Di Martino per www.medioshopping.com

 

Share

You May Also Like

29 comments on “Il post del tubo

  1. novembre 13, 2012 at 5:11 pm

    è tornataaaaaaaaaaaaa! Vista la polemicità (non sono nemmeno sicura che esista in italiano.uhm.) direi che sei anche in gran forma U_U
    Io youtube lo seguo dagli albori dei tutorial di trucco. Ho passato tre fasi:
    1. Semplice curiosità
    2. Fissazione
    3. Sticazzaggine
    Il periodo 2 è stata una traggggedia. Tornavo a casa, guardavo tutti i video nella home (seguivo un centinaio di canali!!!!!) compresi i lunghissimi vlog e poi riuscivo a sentirmi soddisfatta. Ebbene. Ora decisamente STICAZZI. Mi ha un po' stufata, ho iniziato a selezionare i canali e al momento seguo attivamente solo una decina di persone, tra ragazzuole talentuose (spesso d'oltreoceano) e piacevoli da ascoltare e canali di cucina, sempre amatissimi. Nel giro di un anno si è talmente riempito di spazzatura (e per spazzatura intendo sia polemiche continue, sia chiacchiere inutili) che ha portato persino una ex patita come me ad allontanarsi. Dopo questo sproloquio posso dirti che non ti sei persa molto e che se vuoi ti posso consigliare i miei canali preferiti di cucina muahaha quelli meritano.

    Ps: A me interesserebbe il photopost 😛

    • novembre 13, 2012 at 5:16 pm

      ma dai, non sono polemica… sto solo vivendo un'intensa fase moralizzatrice XD

  2. novembre 13, 2012 at 5:28 pm

    Sottoscrivo ogni parola!!

    Boo di insanebazar.com

  3. novembre 13, 2012 at 5:38 pm

    ben tornata 😉 anche a me non hanno lasciato indifferente i 2 episodi di cui parli!veramente avvilita!il trucco in aiuto,come già detto,una vera pazzia!sono rimasta scioccata leggendo cosa scriveva la "guru" numero 1 sullla sua pagina fb!ci ha definite moraliste e bugiarde perchè tutte le donne si truccano in auto!0.o MA ANCHE NO!!!la seconda "guru" no comment!non capisco come la gente possa guardare quei video!mistero della vita!boo saremo noi le strane!

    • novembre 14, 2012 at 12:39 pm

      grazie 🙂 ho letto pure io sulla pagina Fb: all'inizio pensavo che la ragazza peccasse di leggerezza, ma dopo aver letto come difendeva e giustificava il truccarsi alla guida, son rimasta veramente basita, perchè era evidente che non si rendeva per nulla conto del messaggio che trasmetteva.
      riguardo la seconda.. condivido il tuo no comment!

  4. novembre 13, 2012 at 5:56 pm

    Voglio anch'io un bel video sulla sabbietta del gatto ^_^ Scherzi a parte, io a dire il vero youtube lo seguo abbastanza, ma più che altro video di trucco, haul e cavolate del genere, e poi seguo soprattutto ragazze straniere, così faccio un bel po' di "listening", che dai tempi della scuola l'inglese non ho più tante occasioni per esercitarlo 🙂 i vlog non li guardo, francamente non è che mi interessi sapere quante volte vanno in bagno quelle persone (il gatto però sì!).
    Detto ciò purtroppo c'è persona e persona, e non tutti sono in grado di collegare la lingua al cervello prima di parlare, come hai detto tu, oppure di distinguere un discorso di senso compiuto da una sequenza di parole dette per così per prendere aria alla bocca…

    • novembre 14, 2012 at 12:43 pm

      Guarda, farsi i fatti altrui può essere anche divertente, però a me sembra che in questi video ci sia proprio il vuoto totale!

  5. novembre 13, 2012 at 6:05 pm

    Hai tanta raggione, ma la cosa triste è che tante ragazzine e a volte anche persone più mature vengono catturate da simili vlog, ci sono moltissime persone facilmente influenzabili (ho una sorella di 13 anni e già lei spesso và in fissa per alcune cose solo perchè qualcun'altro l'ha detto o lo pensa…)Credo comunque che in alcuni casi le persone sbaglino perchè prese dalla fama non si soffermano più a pensare ad alcune cose e credo che a volte, ammetere di aver sbagliato e cercare di cambiare atitudine li farebbe onore.Io stessa, e tutti noi sbagliamo ma quello che fà la diferenza è proprio questo, saper ammettere i nostri errori, scusarci e assumerci le nostre colpe…..avrei cosi tante cose da dire che mi ci vorrebbero pagine intere, comunque sia sono complettamente d'accordo con te. Speriamo che qualcuno apre gli occhi, speriamo che sempre più ragazze inizino a pensare a queste cose!!!

    • novembre 14, 2012 at 12:46 pm

      dici bene Daniela: la cosa detta magari per leggerezza ci sta, tutti possiamo sbagliare, però almeno quando viene fatto notare, è segno di intelligenza fare un passo indietro e ammettere l'errore.

  6. novembre 13, 2012 at 6:11 pm

    Ahaha, direi che sei in gran forma 😀
    Manco a dirlo, condivido e sottoscrivo ogni parola di questo post.

    I vlog sono una cosa che mi da letteralmente ai nervi, al pari solo dei video haul, ma forse persino un po' di più. CIoè sia chiaro, mi piace ogni tanto guardare qualche video "extra" in cui la gura di turno racconta un po' qualcosa della sua vita, chi è, cosa fa, etc, giusto per sapere un po' con chi si ha a che fare.
    Ma quando ogni due video seri me ne postano uno di mezz'ora su "la mia domenica al mare" e "io, il mio ragazzo, il cane e il criceto andiamo al ristorante" allora mi girano. So di essere libera di non guardarli (e infatti non lo faccio!) però odio soprattutto quando questi video iniziano a rimpiazzare quelli "seri" per cui hai iniziato a seguire quella persona: si vede che sono girati giusto per dare qualcosa in pasto alle ragazzine-fan scatenate (che tanto lo guarderebbero anche se fosse un video in cui ci sono 20 minuti di schermo nero) nonché per mero esibizionismo.
    Boh, sono dell'idea che almeno potrebbero avere la decenza di aprire un canale a parte =_=

    Il secondo punto è davvero delicato, e mi chiedo davvero se alcune ragazze si rendano conto di essere delle vere e proprie figure di riferimento per le più giovani :S Certo immagino che non sia facile gestire una situazione del genere, non è certo colpa loro se alcune ragazze prendono tutto quello che dicono per oro colato e azzannano chiunque provei a muovere una critica…Concordo però sul fatto che dovrebbero come minimo appurare che il collegamento cervello-bocca funzioni correttamente!

    Un bacio e bentornata 😀

    • novembre 14, 2012 at 12:47 pm

      ciao Blanche 🙂
      concordo con te che concordi con me che concordo con te 😛

  7. novembre 13, 2012 at 7:29 pm

    Ciao cara
    bentornata e sono contenta che tu sia di nuovo sul web a sollazzarci con questi post di vera maestria letteraria.
    Ritengo che i video vblog siano inutile e spesso stupidi e superflui, non li seguo perchè mi infastidiscono dopo pochi secondi, solitamente li uso come sottofondo mentre sto lavorando poi non ne seguo molte di persone perchè con il passare del tempo trovo youtube un vero parco giochi per ragazzine e che credo di essere super dive e che si atteggiano a tali, alcune poi mi infastidisco solo quando aprono al ciabatta. Il collegamento bocca cervello non è pervenuta a certe bellezze che popolano il web. Baci buona serata Alex

    • novembre 14, 2012 at 12:52 pm

      Ciao Alex!
      il mio sollazzo è sollazzare voi, ma maestria è un termine troppo grande per me 🙂
      comunque è vero sai, si convincono di essere piccole dive e si atteggiano a tali: purtroppo però finchè il numero di visualizzazioni darà loro ragione…

  8. novembre 13, 2012 at 7:48 pm

    Credo sia la prima volta che commento il tuo blog, dopo twitter continuo qui la mia opera di stalking 😀
    innanzitutto mi fa piacere che ti stia riprendendo, spero vada tutto bene.
    Ma vengo al dunque: io al contrario di te guardo un bel po' di video, ma ho la presunzione (ebbene sì!) di poter dire di aver fatto una buona selezione nell'arco di questi anni, evitando accuratamente soggetti come quelli citati nei due post (mi hanno provocato entrambi l'orticaria, ma vabe', guarirò). L'esistenza stessa di persone come loro, che magari mostrano le proprie gigantesche collezioni di make-up fatte su a colpi di campioni gratuiti (quasi mai dichiarati) senza rendersi conto di attivare dei desideri malsani soprattutto nelle più piccole, getta cattiva luce anche su quelle "guru" oneste che al contrario si rendono conto dei limiti da rispettare. Non so se si capisce qualcosa di quello che voglio dire, il succo è che si può finire per generalizzare includendo anche youtuber che errori come quelli che non li commetterebbero mai. Lo dico perché è successo anche a me: in certi periodi sono così schifata che non riesco neppure a guardare video, e magari le guru che seguo io non hanno fatto niente di male.
    spero di non essere stata incomprensibile!
    Elena

    • novembre 14, 2012 at 1:02 pm

      ti ho trovata 🙂 un'altra che usa wordpress per rendere difficile la vita a poverette come me che non si raccapezzano 🙂
      comunque non temere, sei stata chiarissima!

      ps. ritieniti libera di stalkerarmi quanto vuoi 😛

    • novembre 14, 2012 at 3:06 pm

      Ahaha WordPress è una vera canaglia, mi dispiace 😀

  9. novembre 13, 2012 at 8:04 pm

    io mi sono cancellata da queste due iscrizioni! voglio solo il meglio per me!!

  10. novembre 13, 2012 at 8:11 pm

    io ho fiuto. quando qualcuna mi sembra cretina prima o poi qualche cretinata la spara xD

    • novembre 14, 2012 at 1:05 pm

      ehi, ma ti riferisci a me o alle ragazze citate? 😛

  11. novembre 13, 2012 at 8:39 pm

    bentornata 🙂 sono una di quelle che segue youtube, solitamente video di make up, ultimamente li sto guardando un pò meno perchè trovo che le guru in questione si perdano via in chiacchere futili. I vlog proprio non li ho mai guardati, sarò strana io, ma di sentire una blaterare 20 minuti sul modo in cui prepara la valigia poco mi frega! Dopo che ho visto il video di Sephora mi sono venuti i capelli dritti, soprattutto perchè le menomate di turno seguiranno la big del momento e si truccheranno alla guida causando giusto pochi incidenti.
    Non capisco come ci possano essere così tante visualizzazioni e come invece tante altre blogger o youtuber brave e talentuose siano ancora sconosciute alla maggior parte della gente!

    • novembre 14, 2012 at 1:26 pm

      grazie 🙂
      io non guardo youtube perchè fondamentalmente mi annoio a sentir parlare: anche i tutorial, li preferisco fotografici o scritti.
      Sicuramente vedere poi l'atteggiamento di certe piccole star mi demotiva ancora di più.

  12. novembre 14, 2012 at 9:48 am

    le parole chiave sono esibizionismo e voyeurismo, secondo me.
    Altrimenti non ci sarebbe spiegazione alcuna.
    Youtube è la versione free della TV, gente di ogni tipo per voyeurismo di ogni tipo. Senza paparazzi a far da intermediario e senza troppe regole. Comunque sia è uno spaccato della società e così come c'è chi compra novella2000( esiste ancora???) per rimpinzarsi di Gossip sui vip o chi guarda il grandefratello per vedere 4 cretini sbragati sul divano, c'è anche chi è interessato a sentire blaterare qualcuno su cosa mangia o quante volte c*°#a (sorry…) solo perchè queste persone in qualche modo sono diventate "famose".

    Il fatto che alcuni si definiscano Guru, o li abbiano definiti tali, mi ha sempre un po' dato fastidio proprio perchè come dici tu non sono tutti certo esempi positivi da seguire.

    A parte il fatto che non sono esibizionista abbastanza da fare video quindi non raggiungerò mai un gran numero di persone, mi sono sempre prefissata di ponderare per benino tutte le parole scritte sul blog, da sempre. Dal primo post quando ero convinta che nessuno mi avrebbe letto.
    Sarà che non ho più 20 anni?

    • novembre 14, 2012 at 1:34 pm

      però vedi, secondo me il fatto di aver 20 anni non è mica una scusante: a 20 anni sei giuridicamente riconosciuto come adulto, e in più si tratta di ragazze che frequentano o hanno già terminato l'università, anche già entrate nel mondo del lavoro.. persone da cui ci si aspetterebbe un minimo di cultura, di intelligenza e di responsabilità.

  13. novembre 14, 2012 at 11:48 am

    Anche io guardo pochi video makeupposi su youtube… e sono quasi tutti di ragazze straniere, se devo guardare un'italiana preferisco qualcuna come Zombie Chiara (a proposito è un secolo che non guardo i suoi video) almeno mi faccio due risate (in senso buono). I vlog mi annoiano a morte ma capisco chi li guarda della mia generazione e quelle dopo la mia perché siamo nati con i reality shows (che disgrazia) dove niente è vero se non al di là di uno schermo.
    è quindi necessario fare molta attenzione a cosa si dice, soprattutto quando i ha un pubblico così vasto!
    Cooomunque a me piacerebbe fare video da affiancare agli articoli sul blog.. ma mi sento scema a parlare con la telecamera -___-

  14. novembre 14, 2012 at 2:20 pm

    Avevo letto il post di My Beauty Tools e mi sono aggiornata anche sulla vicenda Sephora…
    Io su youtube guardo tipo solo Clio, non sono molto preparata. Però immagino che di gente irrispettosa e fiera di esserlo come i tizi del concessionario ce ne siano molti.
    Gente che pensa di essere furba e invece è solo triste… ed è triste che non si rendano conto che youtube non è un gioco, si mandano dei messaggi, spesso a ragazzini/e ancora piccoli.
    Che poi quella cosa del collegare il cervello bisognerebbe farla sempre, figuriamoci se rimane una testimonianza video di quello che si fa/dice!!

    PS: bentornataaaaaaaaaa!!!! 😀

  15. novembre 14, 2012 at 5:31 pm

    Io Youtube lo seguo. C'è stato un periodo in cui era diventata una fissa, per vari motivi che non sto qui ad approfondire, motivi fondamentalmente sbagliati. Durante quel periodo ho accumulato un centinaio di iscrizioni a canali che inizialmente trovavo graziosi. Ora mi sto rendendo conto che la questione sta letteralmente degenerando. Guerre tra canali a colpi di video, schieramento di fans che vengono aizzate contro la malcapitata di turno, svendita totale della propria dignità al ricevimento di prodotti di questa o quell'altra casa cosmetica (io in questi giorni avrei gradito una fornitura di fazzoletti di carta ma non mi ha defecato nessuno, utilizzando un francesismo), e queste probabilmente sono le "brutture migliori".
    Concordo con ogni singola tua parola e non c'è molto altro da aggiungere o, probabilmente, si potrebbe aggiungere talmente tanto da parlarne all'infinito.
    Ma quando un marchio importante come Sephora non si rende conto della cazzata che ha fatto, come si può pretendere che lo capiscano delle cretine la cui principale occupazione è quella rifarsi la manicure?
    Ok, mi fermo qui perchè potrei diventare scurrile e volgare!
    Per quanto ti riguarda, rimettiti presto… Un bacione.

  16. novembre 14, 2012 at 8:38 pm

    Ciao a tutte…
    grazie all'Oracolo, alias Deirdre (marò un nick più difficile da scrivere no eh! :D), il mio grido allo scandalo, sta raggiungendo diverse orecchie e diversi occhi. Così come lei tante altre ragazze sono state più di ogni altra cosa, di una gentilezza e disponibilità che francamente non mi aspettavo.
    L'autrice di questo blog, vuoi per la morfina, è stata da me soprannominata l'oracolo, perchpè durante la sua degenza ospedaliera abbiamo condiviso via Twitter, dei momenti di ordinaria follia, in cui lei dispensava verità come a pioverne.
    Non ultima quella del brodo primordiale….partorita appunto mentre commentavamo quanto posso in essere dalle nuove promesse del mercato cinematografico: I nuovi Salt'n'Peppa….PepperChocolate e consorte. Il cane si è voluto tirar fuori perchè si è fatto un esame di coscienza ed ha deciso che era meglio non presenziare, per non essere deriso dagli altri cani.
    Detto questo, l'Oracolo ha detto una cosa perfetta, cioè che non si può "ledere sua maestà", ma si può rispondere con ferocia per cercare di autoconvincersi che la loro paladina sia in realtà il mondo perfetto.
    Di perfetto, in realtà, c'è solo il modo in cui si commentino palesemente da soli, il che allevia molte tendiniti nel rispondere a questa situazione.
    Non so chi di voi ha fatto visita a quel post, sappiate che la cosa più divertente non è tanto quanto ho scritto io, no, la bellezza di questa situazione è leggere qualche commento sotto, del tipo "ma mica il lavoro te l'ha fatto perdere Onorina" oppure "Ma pensa a cosa più importanti" oppure "Sei solo gelosa" Oppure e non ultimo, una nuova perla da una certa Valy Panda, che vi invito di cuore ad andare a leggere perchè ha detto delle cose che….ahahahhha se ci penso rido come una disperata.
    Grazie ragazze e grazie prima di tutto, sempre, comunque ed oltre ogni confine del tempo e della ragione, alla mia collega di cavolate notturne, Deirdre.
    Baci cara, bentornata a casa e rimettiti presto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *