Come sbiancare i denti: consigli e rimedi

Credo fermamente che il sorriso sia l’accessorio più bello che una donna possa indossare! – Audrey Hepburn

E se lo diceva l’intramontabile Audrey, come darle torto? Senza dubbio, il sorriso è il nostro miglior biglietto da visita: è la prima cosa che balza agli occhi quando comunichiamo con gli altri, prima ancora di un abito costoso o di un make up elaborato. Sorridere mostrando denti bianchi e sani trasmette subito una sensazione di ordine e pulizia, al contrario sfoggiare una dentatura giallognola e magari macchiata lascia un certo senso di trascuratezza.

Bisogna dire, però, che non sempre dei denti tendenti al giallo sono indice di sciatteria: a determinare il loro colore ci sono principalmente due fattori, vale a dire il nostro patrimonio genetico e le nostre abitudini di vita. I nostri geni non sono modificabili, ma le nostre abitudini sì: evitare o quanto meno ridurre l’uso di caffè, the, cioccolato e liquirizia protegge i nostri denti dai pigmenti contenuti in questi alimenti, che riescono a fissarsi nello smalto dentale causandone, a lungo andare, l’ingiallimento. Sempre parlando di abitudini, è appena il caso di ricordare che fumo e tabacco sono i responsabili dei cosiddetti “denti (gialli) da fumatore”.

E quindi dopo una vita passata a bere caffè e mangiare cioccolata, magari accompagnati da una sigarettina, non possiamo proprio più sperare di avere dei denti bianchi? Se non siete riuscite a prevenire, ci sono comunque dei rimedi a portata di mano!

Esistono diversi rimedi per sbiancare i denti, molti dei quali naturali:

  • Senza caffè e sigaretta proprio non riuscite a stare? Beh, il limone diventerà il vostro migliore amico: usate il suo succo per fare qualche gargarismo, o sullo spazzolino, o sfregate la sua buccia direttamente sui denti. Attenzione però, il limone è acido e quindi corrosivo, non fatelo quotidianamente o potreste danneggiare lo smalto dentale.
  • Una mela al giorno (ma anche una fragola) toglie la macchia di torno! Sì, perchè strofinare i denti con la polpa di una mela o di una fragola aiuta ad attenuare le macchie gialle sui denti… e si può fare ogni giorno.
  • La salvia, oltre ad essere buonissima col burro o fritta, e pessima se fumata, aiuta a rimuovere le macchie se ne strofinate una foglia fresca sui denti. Vi lascerà anche un alito fresco, ma non bisogna usarla troppo spesso perchè può aumentare la sensibilità dentinale.
  • Il bicarbonato di sodio è uno dei rimedi più classici: mischiate un cucchiaino di bicarbonato con una punta di sale e, se gradite, un goccino di olio essenziale e usatelo come un dentifricio. Attenzione però, perchè come il limone può danneggiare lo smalto se usato troppo di frequente, quindi meglio non abusarne: una volta a settimana è più che sufficiente!
  • La radice di Aarak: è una radice che potete trovare in erboristeria, e si usa letteralmente come uno spazzolino da denti, ovviamente senza aggiungere dentifricio: sbianca in maniera delicata e aiuta a mantenere le gengive sane.

Se vi manca il tempo o la costanza per ricorrere ai sistemi naturali per sbiancare i denti, allora la cosa migliore da fare è rivolgersi al proprio dentista che potrà proporre due soluzioni, a seconda del tempo entro cui volete vedere i risultati:

  • Lo sbiancamento dentale laser (o meglio ancora a led) effettuato in studio, a base di perossido d’idrogeno in alta concentrazione, è più aggressivo ma i risultati si vedono rapidamente, nel giro di un paio di giorni. Tuttavia potrebbe non essere adatto a tutti, dato che può causare sensibilizzazione.
  • Lo sbiancamento dentale a domicilio, in cui in dentista fornisce una mascherina dentale, fatta su misura, in cui va applicato il gel a base di perossido di carbamide e il tutto va tenuto in posa sui denti per periodi variabili, generalmente durante le ore notturne. E’ un trattamento efficace  i cui risultati si vedono generalmente nel giro di 2-3 settimane, ed è più facile tenere sotto controllo l’insorgere di eventuali sensibilità dentali Pur essendo un modo per sbiancare i denti al proprio domicilio, viene effettuato sotto controllo del dentista e non va confuso con i vari sistemi fai-da te, come le strisce o le penne sbiancanti!

Tra i rimedi naturali per sbiancare i denti e le soluzioni che ci può proporre il dentista, c’è la via di mezzo in cui si trovano tutti quei prodotti per lo sbiancamento dentale che vanno dal dentifricio, ai bite sbiancanti, alle penne e alle strisce: i risultati sono diversi, sia tra i vari prodotti in sè che rispetto ai trattamenti in studio, tuttavia possono essere un buon compromesso tra un sorriso più bianco e un conto corrente meno rosso 😉

Voi siete mai ricorse a qualche sistema per avere denti più bianchi? Fatemi sapere!

 

Share

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *