Una Make up Artist per Miss Italia.. chi, io?

… e che c’azzecca con me, direte voi?

In effetti, sono stata invitata a partecipare a questo divertente progetto creativo che vede coinvolte varie beauty blogger e che è stato ideato da Miss Italia, in collaborazione con i due sponsor Deborah Milano e Wella Professionals: il gioco consiste nel truccare e acconciare, in maniera virtuale e con un kit, sempre virtuale, una delle Miss 2011, e vi dirò.. mi sono proprio divertita nel farlo!
Intanto, vi presento la mia vittima fortunata prescelta: si tratta della diciannovenne Irene Cioni, Miss Wella Professionals 2011, una bellezza molto fresca, acqua e sapone.. ma solo finchè non sarà passata sotto le mie grinfie!
Irene è già bellissima di suo, io giocherò con la sua immagine per trasformarla in una bellezza un po’ più adulta e, perchè no, sexy: ormai lo sapete, i trucchi soft non sono proprio nelle mie corde!!
Voglio enfatizzare lo sguardo di Irene, e per questo opto per uno smokey sui toni del nero e del grigio, molto classico ma al contempo sexy, che evidenzi i suoi bellissimi occhi verdi.
Come prima cosa parto dalla base per il viso: stendo prima un po’ di crema idratante, in modo da garantire un’idratazione profonda e duratura, e in seguito applico il fondotinta Comfort Mat di Deborah.
Si tratta di un fondotinta fluido per pelli da normali a miste, a lunga durata, con una doppia azione opacizzante e idratante. Il Ricesilk opacizza la zona T e l’Hydra-Protect DH Complex idrata la pelle rendendola più elastica e levigata. Ci stiamo avvicinando a grandi passi verso l’estate, e con i primi caldi il rischio di apparire lucide è dietro l’angolo, quindi secondo me un opacizzante è l’ideale; inoltre questo fondotinta contiene anche un SPF 15, che aiuta a proteggere dai danni causati dal sole, a maggior ragione se il viso presenta efelidi come quello di Irene.
Per realizzare lo smokey uso la palette Ombretto Trio Hi-tech di Deborah Milano, nella colorazione 01 Ethereal Smoky:
Inizio a stendere l’ombretto nero sulla palpebra mobile, insistendo un po’ di più nella zona delle ciglia, in modo che il colore sia ben distribuito anche all’attaccatura, e tirandolo un po’ verso l’esterno per creare una coda. Con la punta della spugnetta stendo il nero anche sotto l’occhio, lungo le ciglia inferiori.
Sfumo quindi l’ombretto nero con quello grigio tirando il colore verso l’alto (fermandomi prima di arrivare alle sopracciglia) e cercando di dare all’occhio una forma allungata.
Infine, uso l’ombretto più chiaro per creare un punto luce sotto l’arcata sopraccigliare.
Avendo già contornato l’occhio con l’ombretto non è necessario usare anche una matita o un eyeliner, ma è invece importantissimo usare e abbondare di mascara: io ho scelto Mascara Black + Long Deborah Milano che, grazie allo speciale Carbon Black Complex, garantisce un nero molto intenso; inoltre ha un effetto allungante, e in questo modo lo sguardo di Irene può diventare ancora più magnetico, profondo e seducente.
Decido di scolpire leggermente i lineamenti di Irene, applicando la Terra Luminature per fare contouring: con l’apposito pennello sfumo sotto lo zigomo un po’ di prodotto, in questo modo gli zigomi sembreranno più alti e il viso si sfilerà, perdendo un po’ della sua rotondità fanciullesca.
La Terra Luminature ha una consistenza setosa ed è molto facile da sfumare: è arricchita con Jewel Powder, vale a dire polvere di gemme preziose ricche di oligominerali, ed è adatta anche alle pelli più sensibili.
Passiamo alle labbra: se voglio che l’attenzione venga catturata dallo sguardo di Irene, le labbra non devono essere eccessivamente vistose; inizio e definirne il contorno e le riempio con una Matita Lipliner, scegliendola di un colore simile a quello naturale della mia miss.
A questo punto preferisco applicare un gloss, e scelgo Euphoric Shine Lip Gloss che, grazie al Lasting Shine DH Complex aderisce alle labbra senza appiccicare e garantisce una brillantezza estrema fino a 6 ore: il colore che scelgo è il numero 10, Staying Scarlet, ma ne applico un velo sottilissimo, per dare un tocco di colore alle labbra senza però esagerare.
Il nuovo look sexy di Irene non può essere completo senza delle mani in ordine, quindi decido di applicare un colore intenso come lo smalto Pret à porter nr. 67 Plum Noir, un bel prugna scuro.
Non per niente Irene è stata incoronata come miss Wella Professionals: ha degli splendidi capelli, biondi e lunghi. Non voglio intervenire più di tanto, preferisco dare alla sua chioma giusto un po’ di movimento in più,  restando molto naturale, e per farlo mi ispiro a Julia Roberts.
Come prima cosa, preparo i capelli allo styling e per farlo uso il nuovo Velvet Amplifier di Wella Professionals, un prodotto unico sul mercato, ispirato dalla scienza dello skincare. 
Velvet Amplifier funziona come un make-up primer. Grazie all’innovativa Synergy Technology, le particelle leviganti e i polimeri siliconici si combinano con la struttura dei capelli per donare massima levigatezza e flessibilità alla capigliatura. È la base indispensabile di ogni styling, in grado di proteggere i capelli dall’azione del calore senza fissarli o appesantirli.  E’ un siero concentrato da applicare sui capelli umidi, prima di utilizzare uno degli altri prodotti di styling e proseguire con l’asciugatura.
Continuo con Boost Bounds – Curl energy mousse, per aiutarmi a dare vitalità alle onde che sto per creare, applicandone una piccola quantità sui capelli umidi.
Prima di usare il ferro, mi premuro di usare Thermal Image, uno spray termo protettivo che crea una difesa e aiuta a proteggere i capelli durante la piega, preservandoli dal calore della piastra o del ferro.
Per esaltare la naturale bellezza dei capelli di Irene, applico il Mirror Polish – Siero di lucentezza, un concentrato per dare luminosità ad uno styling  liscio oppure ondulato, donando  una tenuta naturale con effetto anti-crespo.

Sui capelli asciutti, ne applico due dosi vista la lunghezza dei capelli e massaggio con le mani dalla base alle punte.

A questo punto, il tocco finale: applico Stay Essential, – Finishing spray che, spruzzato uniformemente, offre alla capigliatura un tocco di finish a tenuta leggera.
E dopo tutto questo… siete curiose di vedere com’è diventata la nostra Irene?
Sono riuscita a darle un look un po’ più adulto e sexy?
Ecco la trasformazione, a voi la parola 🙂
Share

You May Also Like

6 comments on “Una Make up Artist per Miss Italia.. chi, io?

  1. giugno 4, 2012 at 12:29 pm

    ma come funziona? tipo gira la moda???
    ciao
    gaia

  2. giugno 4, 2012 at 12:35 pm

    Ciao Gaia, tieni conto che non so usare photoshop, così mi sono ingegnata e ho trovato un programmino di virtual make up che mi ha permesso di realizzare il trucco e il parrucco che avevo in mente sulla foto della miss 🙂
    Anche perchè mi sembrava abbastanza inutile "spiegare" un make up senza poi aver modo di dare l'idea della riuscita!

  3. giugno 4, 2012 at 1:19 pm

    Molto carino!
    ingegnosissima!IO ancora non mi ci sono messa… non so se avrò il tempo…

    • giugno 4, 2012 at 2:15 pm

      grazie!
      in effetti non è stata una cosa brevissima, ma d'altronde fare le varie "prove" di trucco sulla faccia altrui è la cosa più divertente 😛

  4. giugno 4, 2012 at 1:27 pm

    Primo: grazie per avermi fatto capire come potevo truccare la miss!!!

    Secondo: bellissima la scelta dei capelli!!!

    • giugno 4, 2012 at 2:15 pm

      e non solo la miss, direi, su su herm-osa 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *