Fenomeni di arrossamento e prurito: come capire se abbiamo una pelle eccessivamente sensibile

Ciao ragazze, oggi voglio parlarvi dei fastidiosissimi problemi di arrossamento e di prurito: una condizione che riguarda tantissime di noi, anche se forse non sempre ce ne rendiamo conto. Avete mai avuto la sensazione che qualcosa sotto la pelle stesse bruciando portando a un prurito che sembra impossibile da calmare? Ecco, allora sapete di cosa stiamo parlando: è proprio in questi casi che si parla di xerosi, in pratica il cosiddetto prurito patologico dovuto a una pelle eccessivamente sensibile. Per chiarire meglio quest’argomento, dedicheremo le prossime righe a tutte le spiegazioni che vi servono per conoscere e affrontare questa condizione.

Pelle eccessivamente sensibile? Ecco i sintomi della xerosi

Cos’è la xerosi? Si tratta di una condizione che vede la pelle seccarsi, e successivamente far nascere problemi come la cute screpolata e arrossata, insieme al prurito. Non è niente di preoccupante: molto spesso questa condizione è momentanea e dovuta al tempo e al freddo, oppure a qualche abitudine che possiamo tranquillamente correggere in corsa. I sintomi possono essere anche diversi: ad esempio, alle volte la pelle impallidisce invece di arrossare, oppure possono comparire problemi anche sul cuoio capelluto, come la psoriasi e la forfora. La causa è semplicissima da spiegare: la cute, disidratandosi, si impoverisce di liquidi e questo la rende ancor più sensibile del normale. Noi però dobbiamo stare molto attente, perché spesso la colpa di tutti questi problemi è in gran parte nostra.

Come curare la pelle sensibile?

Quando la pelle è sensibile per natura, bisogna imparare a convivere con questo problema. In altre parole, dovrete essere brave a usare solamente dei dermocosmetici lenitivi testati per chi soffre di cute delicata: Lichtena, ad esempio, è una rinomata casa farmaceutica che da anni propone diverse linee di prodotti studiati per chi soffre di pelle sensibile, certificati e sicuri. E io ne so qualcosa, perchè c’è stato un periodo della mia vita in cui una crema Lichtena mi ha salvato la faccia, letteralmente.

Non solo detergenti e creme: prendersi cura della propria pelle significa anche avere qualche accorgimento aggiuntivo da integrare nelle vostre routine quotidiane: mettetevi al riparo dai bruschi cambi di temperatura, usate solo prodotti di make up testati per pelli delicate e secche e non scordate mai la protezione solare (sì, anche in inverno, bisogna farsene una ragione).

Bagni e docce eccessivamente calde: perché evitarle?

È importantissimo evitare bagni o docce fatti con acqua troppo calda, perché questo potrebbe causare qualche problemino di troppo alla vostra pelle. È molto strano, direte giustamente voi, perché in teoria l’acqua dovrebbe essere perfetta per idratare la pelle: non sempre è così, perché il troppo storpia. In che senso? L’acqua può rimuovere lo strato di olio sebaceo che la pelle produce per difendersi dal mondo esterno, soprattutto quando molto calda: se capita, la pelle si secca ancor di più e naturalmente si irrita con maggiore facilità e comincia a prudere di continuo. Se vi succede non preoccupatevi e usate subito una buona crema lenitiva!

Share

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *