Now Reading
Rosso di sera.. il Gazpacho

Rosso di sera.. il Gazpacho

Uno dei piatti che più ho gustato durante le ferie (diciamo nella misura di.. ehm.. 4-5 porzioni al giorno) è il gazpacho, una zuppa fredda a base di verdure, originaria dell’Andalusia, in Spagna.
E’ un piatto leggero e rinfrescante, ed è l’ideale per l’estate!
Le dosi che vi dirò man mano vanno bene per 4 persone in quantità moderata, oppure per 2 in quantità abbondante..per darvi un’idea, a me ieri sera con queste quantità è venuto circa 1,2 litri di zuppa, però me la sono mangiata tutta da sola 😛
Come prima cosa, vi servono dei pomodori, circa 600 grammi (io ho usato quelli a grappolo): va tolta la polpa con i semini, e poi va tagliato in maniera grossolana (tanto dopo finirà tutto nel frullatore!)
Io suggerisco di pelare i pomodori, in modo che poi non restino pezzetti di pelle nella zuppa.
In alternativa, anche se non è la stessa cosa, però può essere una soluzione di back-up se avete fretta, potete usare un paio di confezioni di pelati.
Adesso affettate una bella cipolla (preferibilmente una di quelle rosse di Tropea),

affettate un cetriolo, dopo averlo privato dei semini (basta passarci dentro un cucchiaio),

E infine affettate un peperone verde e mezzo peperone rosso: anche qui, il consiglio è di togliere la pelle per evitare di trovarvela a pezzetti nella zuppa, oltre che per rendere il tutto più digeribile.

Adesso buttate tutti i vostri ingredienti nel frullatore, aggiungete un filo d’olio e uno spicchio d’aglio e frullate finchè non avrete ottenuto un sorta di cremina (basta qualche minuto).

E il gazpacho sarebbe finito qui.. però, se volete renderlo più denso e consistente, potete prendere della mollica di pane raffermo, ne basta circa un etto, bagnarla con mezzo bicchiere d’aceto e un po’ d’acqua, e aggiungerla nel frullatore: in questo modo, non sarà più un gazpacho ma un salmorejo (grazie Hermy!)

Quando siete soddisfatte della consistenza raggiunta dal vostro gazpacho o dal vostro salmorejo, mettetelo in frigo un paio d’orette, perchè deve essere servito molto freddo: se non avete tempo, potete mettere sul fondo del piatto qualche cubetto di ghiaccio o addirittura frullarcelo dentro, ricordate però che, in questo caso, il ghiaccio andrà ad allungare la vostra zuppa che sarà quindi meno densa.

See Also
Spiaggia marina di ugento

Io non sono certo la regina delle guarnizioni, infatti ho decorato il mio piatto semplicemente con dei pezzetti di pane: in alternativa, se siete più creative di me, potete usare tocchetti di uova sode, o di cetrioli, o di prosciutto (l’ideale sarebbe il prosciutto serrano).

A me piace tantissimo e lo mangerei a litri.. non l’avreste mai detto eh? 😛

View Comments (10)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.