[Casalinga Mood] Elettrodomestici intelligenti, casa più ecologica

Anche se sul blog scrivo per lo più di bellezza, viaggi e tante cosine frivole, sotto sotto alberga in me lo spirito della casalinga: sarà l’età, ma ci sono volte che la prospettiva di una padella nuova mi entusiasma di più dell’ultimo rossetto, il che come capite la dice lunga sul mio essere anziana inside! “Casalinghitudine” però non deve essere sinonimo di arretratezza: dato che come massaia sono abbastanza impedita, una delle cose che più mi interessa è trovare soluzioni ed elettrodomestici intelligenti che possano facilitarmi la vita e anche lasciarmi più tempo libero. A questo proposito, avete mai sentito parlare dell’Internet of Things? Grazie a lui le case del nostro futuro saranno sempre più intelligenti: ma con gli elettrodomestici smart, le nostre abitazioni saranno anche più ecologiche e sostenibili sul piano ambientale, dal momento che la meccatronica favorirà un risparmio consistente sui consumi di energia. Di cosa si tratta? Di una disciplina a metà strada tra l’ingegneria elettronica e l’ingegneria meccanica, che trova uno dei suoi ambiti di applicazione privilegiati proprio nel contesto domestico. L’Internet delle Cose, basato sulla disponibilità di una connessione alla Rete, fa in modo che la meccatronica agevoli l’automazione degli oggetti, anche con l’aiuto di sistemi di controllo e di sensori ad hoc con i quali tenere sotto controllo il funzionamento delle varie macchine a seconda dei compiti che sono chiamate a svolgere. Non trovate che sia una prospettiva affascinante?

elettrodomestici intelligenti

Le lavatrici

Un esempio può essere individuato nelle lavatrici, che in un futuro non troppo lontano saranno dotate di sensori elettronici installati al loro interno grazie ai quali saranno capaci di dosare alla perfezione il detersivo secondo la quantità più adatta al carico di bucato del cestello. I segnali derivanti dal movimento della macchina saranno interpretati dal sistema sensoriale: ciò favorirà una ottimizzazione delle prestazioni e, dall’altro lato, un utilizzo minimo delle risorse. Le lavatrici smart, tuttavia, non avranno solo la capacità di dosare il detersivo, ma saranno programmate per assicurare la disponibilità di una biancheria strizzata nel migliore dei modi in qualsiasi condizione di utilizzo. E non è tutto, perché tra gli altri vantaggi di cui si potrà beneficiare ci sarà anche una diminuzione della rumorosità, la cui intensità dipende dalle vibrazioni della centrifuga.

I forni

Dal bagno alla cucina, dalle lavatrici ai forni: anche in questo ambito l’applicazione dell’elettronica consentirà di compiere passi avanti molto significativi, il che vuol dire che cucinare sarà più facile anche per chi, come me, non è propriamente uno chef provetto. Con i forni intelligenti la temperatura potrà essere regolata in modo automatico: gli utenti non dovranno far altro che impostare la manovella sul programma che vorranno adoperare. E lo stesso dicasi per i tempi di cottura dei vari cibi. Il risultato? Un comfort migliore e, anche in questo caso, la massima efficienza sul piano dei consumi di energia.

La pulizia automatica

Un altro tratto peculiare dei forni del futuro è la disponibilità della funzione autopulente basata sul sistema pirolitico. In pratica, saranno i forni stessi a segnalare il momento in cui ci sarà bisogno di provvedere alla loro pulizia, e da soli avvieranno il programma necessario per far sciogliere i residui di grasso attraverso le temperature più alte: residui che saranno trasformati in cenere, che potrà poi essere eliminata alla fine con una semplice passata di straccio o con un panno umido. Basta sfacchinare per pulire il forno, e scusatemi se è poco!

L’automatizzazione

Appare evidente che l’introduzione delle macchine automatizzate nelle nostre case è destinata a rendere più semplici le nostre vite: il tempo risparmiato ci permetterà di dedicarci al nostro tempo libero, e, di fatto, anche la qualità di vita ne trarrà giovamento. E poi come non pensare anche ai benefici a livello ambientale, con un calo dei consumi energetici abbinato a una riduzione dei costi: l’impatto ambientale diminuisce, con il comfort che non solo non è compromesso, ma addirittura aumenta.

La sostenibilità

Sapete che da sempre sono attenta a ciò che riguarda la sostenibilità; con questo termine si indica l’agire in modo tale da non causare danni all’ambiente che ci circonda e ridurre al minimo i processi inquinanti in cui siamo coinvolti: questo permette di generare meno gas serra, che – come noto – è responsabile e causa principale del riscaldamento globale, i cui effetti (dallo scioglimento dei ghiacciai in avanti) sono conosciuti a tutti. Insomma, la tecnologia ci solleva da molte fatiche correlate alle faccende domestiche e, in più, ci permette di proteggere il pianeta su cui viviamo. Finalmente.

Cosa ne pensate di queste nuove prospettive di elettrodomestici intelligenti, che probabilmente diventeranno realtà tra pochi anni?

Share

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *