Proteggere la pelle

Perchè è importante proteggere e curare la nostra pelle

La protezione e la cura della nostra pelle non vanno mai sottovalutate: proteggere la pelle è fondamentale, soprattutto nei periodi più caldi dell’anno, quando i raggi solari ultravioletti rischiano di generare spiacevoli conseguenze per l’epidermide, come la secchezza o antiestetiche macchie.

In caso di pelle secca e disidratata (ciò può essere determinato non solo da un’esposizione prolungata al sole, ma anche da particolari condizioni patologiche o legate all’età), il meccanismo è sempre il solito: la barriera cutanea, che ha l’importante ruolo di difendere l’epidermide da aggressioni ambientali o chimiche, si altera.

Talvolta, come già accennato, la secchezza aumenta in alcuni periodi della vita, come l’infanzia o la vecchiaia, e potrebbe risultare il sintomo di una condizione patologica. Anche l’esposizione a un clima molto rigido può essere causa di disidratazione cutanea: è quindi opportuno intervenire con prodotti specifici che ristabiliscano il giusto livello di idratazione.

Proteggere la pelle

Qualunque sia il fattore di rischio, la pelle va sempre protetta: se ci si esporrà al sole, nei primi 4-5 giorni di esposizione bisogna puntare su filtri solari a base di titanio o di ossido di zinco, ideali per prevenire le allergie e per le pelli più delicate. Fondamentale è la scelta del fattore protettivo: totale o maggiore di quindici per un’epidermide particolarmente sensibile; più basso se la pelle è resistente al sole o già abbronzata. Tutte le creme solari devono inoltre avere come requisito fondamentale la capacità di ridurre i radicali liberi, da cui deriva l’invecchiamento cutaneo.

Proteggere la pelle significa anche evitare quelle antiestetiche macchie scure che si formano soprattutto durante la stagione estiva, quando i raggi del sole sono più caldi e persistenti. Talvolta la loro comparsa può anche costituire un segno dell’età o essere legata, per le donne, allo stato di gravidanza.

I vari prodotti per proteggere la pelle secca

La protezione cutanea può anche beneficiare dell’uso di prodotti naturali che, affiancati a creme di buona qualità, esercitano un’azione molto efficace: la liquirizia, ad esempio, inibisce una produzione eccessiva di melanina, così come il the verde, la camomilla e l’uva ursina, dai cui semi si ricava un estratto altamente benefico per la salute dell’epidermide.

Un errore molto comune è quello di curare la pelle solo d’estate per difenderla dai raggi del sole: invece è importante non abbassare mai la guardia e usare i prodotti e i rimedi giusti anche negli altri periodi dall’anno.

Durante l’inverno la pelle può spesso risultare secca, disidratata e poco nutrita, a causa del freddo. Il consumo dei giusti detergenti è di fondamentale importanza per ridare elasticità alla nostra cute. Anche il consumo di the, tisane e altre salutari bevande calde è un ottimo modo per idratare l’organismo e, di conseguenza, l’epidermide.

camomilla

In tutti i casi in cui la secchezza della pelle è un problema che persiste, è essenziale l’uso di creme idratanti, come Dexeryl® (a base di glicerolo, vaselina e paraffina liquida), un prodotto da usare da solo o come accompagnamento ad altre terapie suggerite dal dermatologo, rendendo la cute più idratata.

Grazie alla scelta di prodotti di ottima qualità, sarà possibile ridurre notevolmente la secchezza, migliorare il benessere cutaneo, prevenire la penetrazione degli allergeni ed evitare fastidiose sensazioni di prurito.

Share

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *