DSC04538-001

Olografici: quale scegliere?

Ed eccoci finalmente al post di confronto tra smalti olografici di diverse marche: il confronto vedrà protagoniste principalmente Layla e Pupa, con una breve incursione di Opi.
Nella foto seguente, a partire da sinistra, potete vedere Layla Ocean Rush, Layla Jade Groove (Layla Jade Groove la rece completa), Layla Ultra violet, per passare poi a Pupa Taupe, Pupa Emerald (Smalto Pupa Emerald la rece completa) e Pupa Strawberry.
Nel mentre, la mia collezione si è arricchita di altri due Pupa, Lilac e Sky Blue, che però non partecipano al confronto.

Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi
In questa foto si sono aggiunti anche Opi Ds Reflection (OPI DS Reflection la rece completa), quello più a sinistra, e Opi Extravagance (OPI DS Extravagance la rece completa): li ho aggiunti all’ultimo, per potermi confrontare meglio con il post fatto da Veronica sul suo blog Polvere di Stelle.
Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi
Iniziamo subito il confronto:
Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi
EFFETTO OLOGRAFICO
Layla presenta l’effetto holo lineare, più visibile e marcato. L’arcobaleno è evidente, le particelle olografiche sono grandi rispetto alle altre marche.
Si comporta bene anche in situazioni di luce non diretta: l’effetto è ovviamente attenuato, ma c’è.
Se volete un holo strong, è questo.
Layla Ocean Rush, Layla Jade Groove, Layla Ultra violet
 
Pupa ha un effetto olografico più discreto, adatto a chi vuole avere unghie meno vistose. Le particelle holo sono più piccole e fini.
Dal vivo l’effetto è più evidente rispetto alle foto, ma meno marcato di Layla.
In condizioni di luce non diretta, l’effetto olografico risulta molto attenuato.
Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strawberry

 

Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strawberry
Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strawberry



Opi è un po’ l’intruso in questo confronto: la linea DS infatti non nasce come olografica nè pretende di esserlo; contiene delle particelle di polvere di diamanti che, quando sono colpite dal sole, danno riflessi multicolor. Diciamo che al massimo si tratta di un precursore, ecco, ma se cercate un olografico non dovete rivolgervi a questa linea.

 Opi Ds Reflection, Opi DS Extravagance
 Opi Ds Reflection, Opi DS Extravagance
Opi Ds Reflection, Opi Ds Extravagance, Layla Ocean Rush
Opi Ds Reflection, Opi Ds Extravagance, Layla Ocean Rush
Opi Ds Reflection, Opi Ds Extravagance, Layla Ocean Rush
Con luce naturale, al chiuso
Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi
Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi



FACILITA’ D’USO
Layla suggerisce di preparare l’unghia, prima dell’applicazione dello smalto, con la sua lima lucidante. Io non l’ho comprata in quanto possiedo già il Magic Buffer della Trind e direi che, visti i risultati, va bene lo stesso.
La lucidatura e la levigatura dell’unghia sono molto importanti perchè creano una superficie liscia su cui mettere il colore, in modo che l’applicazione risulti più facile e omogenea.
Devo dire che questo passaggio è effettivamente importante per la buona riuscita dell’effetto olografico; lo svantaggio è che è più lungo e discretamente noioso.
Pupa non prevede nessuna attività di preparazione dell’unghia, tuttavia vi consiglio per esperienza (se volete un approfondimento lo potete trovare QUI) di mettere ugualmente una base, che renderà più omogenea l’applicazione del colore.
Come per Layla, due sistemi diversi che però portano allo stesso risultato, vale a dire una superficie dell’unghia liscia; più lento con Layla, più veloce con Pupa.
Opi non necessità di alcuna attività particolare: trattandosi però di colori piuttosto pigmentati, l’uso della base protettiva è consigliata.

Pupa strawberry, Pupa Emerald, Pupa Taupe, Layla Ultra violet, Layla Jade Groove
Pupa strawberry, Pupa Emerald, Pupa Taupe, Layla Ultra violet, Layla Jade Groove

 

Pupa Strawberry, Pupa Emerald, Pupa Taupe, Layla Ultra Violet
Pupa Strawberry, Pupa Emerald, Pupa Taupe, Layla Ultra Violet

COPRENZA DEL COLORE
Layla ha una formula piuttosto fluida e sottile: per una buona coprenza di vogliono almeno 2, ma facciamo anche 3 passate.
Pupa ha una formula meno liquida rispetto a Layla, e più coprente; tuttavia, se avete unghie lunghe a mio avviso una passata non è sufficiente e lascia un effetto poco omogeneo, io ne consiglio due per un risultato ottimale.
Opi ha una consistenza ottimale, ed è coprente alla prima passata, soprattutto il DS Extravagance.

Pupa Strawberry & Pupa Emerald
Pupa Strawberry & Pupa Emerald

 

Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi

VARIETA’ DEI COLORI PROPOSTI
Layla propone una gamma di 8 colori: è l’unica a proporre la colorazione olografica grigio/nera Flash Black.
Pupa propone una gamma di 10 colori: è l’unica a proporre la colorazione rossa Strawberry e beige/dorata Taupe..
Colori molto simili tra le due marche sono: Denim blue di Pupa e Ocean Rush di Layla; Violet di Pupa e Ultra Violet di Layla; Light Green di Pupa e Jade Groove di Layla; Pink di Pupa e Retro Pink di Layla; i due Silver.

Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi

 

Smalti Olografici a confronto:Layla, Pupa, Opi





DURATA DELLO SMALTO
Qui bisogna fare un distinguo: la durata “nature”, vale a dire senza basi nè top coat, sia per Layla che per Pupa è brevissima, parliamo di un giorno, un giorno e mezzo al massimo.
Con Layla bisogna fare attenzione al top coat da usare, assolutamente no al Seche Vite perchè opacizza irrimediabilmente il colore; eventualmente si può applicare come protezione un normale smalto trasparente, e in questo caso l’applicazione dura di più.
Per un approfondimento sulle varie combinazioni di base/top coat di Pupa vi rimando QUI: in ogni caso, applicando base e top coat, gli holo di Pupa resistono fino a 5 giorni.
Opi resiste tranquillamente 5 giorni anche senza top coat.

Layla Jade Groove, Layla ultra violet, Pupa Taupe
Layla Jade Groove, Layla ultra violet, Pupa Taupe

 

Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strawberry
Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strawberry

ASCIUGATURA:
Sia Layla che Pupa si asciugano davvero velocemente, immagino che sia una caratteristica propria degli smalti olografici, si parla di qualche minuto.
Opi si asciuga meno velocemente, ma come un qualunque smalto.

Layla Ocean Rush, Layla Jade Groove, Layla Ultra Violet
Layla Ocean Rush, Layla Jade Groove, Layla Ultra Violet

 

Pupa Emerald, Pupa Taupe, Layla Ultra Violet
Pupa Emerald, Pupa Taupe, Layla Ultra Violet

RIMOZIONE
Nessuna delle tre marche ha presentato problemi in questo senso. Eventuali macchie di colore sulla cute sono facilmente rimuovibili con una seconda passata di acetone.

Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strawberry
Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strawberry

REPERIBILITA’
Per me che sono di Milano, la reperibilità è buona per tutte e tre le marche; per chi avesse difficoltà, ricordo che Opi si può trovare da Sephora e Layla (QUI) ha un proprio shop online, altrimenti ci si può rivolgere con fiducia a Capello Point (QUI) che è distributore sia di Pupa che Layla, e che spesso fa buone promo anche sulle spese di spedizione.

Layla Ultra Violet, Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strwberry
Layla Ultra Violet, Pupa Taupe, Pupa Emerald, Pupa Strwberry

PREZZI
Layla ha un formato di vendita di 10 ml, e i prezzi possono variare dai 9 agli 11,90 euro.
Pupa ha un formato di vendita di 5ml, e i prezzi possono variare dai 4,5 ai 6,95 euro.
Opi ha un formato di vendita di 15 ml, ma i prezzi degli smalti DS sono un po’ più cari e quindi costano 18 euro.

CONCLUSIONI ?
Come sempre, dipende da cosa state cercando.. tralasciando un attimo gli OPI e concentrandoci solo sui due olografici:
Se volete un effetto holo bello forte, allora Layla senza dubbio.
Se siete pigre, meglio Pupa.
Se pensate ad un uso massiccio del colore, meglio Layla perchè ce n’è di più.
Se vi piace cambiare spesso colore, meglio Pupa perchè costa nominalmente di meno, e adesso che c’è la promo del 3 x 2, con una decina di euro ve ne portate a casa tre.
Se invece siete ingorde come me, prendeteveli tutti e crepi l’avarizia 😛

Bene, spero che questo post vi sia utile, e che sia valso l’attesa!
Tenuto anche conto di tutto il tempo che ci ho messo per scriverlo, oltre che per fare le mie brillanti.. ehm vabbè, il tempo speso su google translator 😛
Alla prossima!

 

Share

You May Also Like

23 comments on “Olografici: quale scegliere?

  1. maggio 14, 2012 at 9:31 pm

    I layla sono spettacolari!!! *.*

    • maggio 14, 2012 at 9:46 pm

      sì, è vero! a me piacciono entrambi, ma sicuramente Layla ha un effetto bello forte!

  2. maggio 14, 2012 at 9:40 pm

    un articolone coi fiocchi, complimenti!!! io sarei molto tentata di provare un opi 🙂

    • maggio 14, 2012 at 9:45 pm

      Grazie Susi! spero sia utile a chi desidera chiarirsi le idee!

  3. maggio 15, 2012 at 5:28 am

    Brava ciccia! Ti ho letta fino in fondo anche se gli holo non mp appassionano, un articolo così curato non può essere ignorato!

  4. maggio 15, 2012 at 6:33 am

    dalle foto i layla mi sembrano più adatti a me che non amo le cose garbate e poco evidenti xD ma ora come ora non ho unghie presentabili quindi risparmio i soldi. peccato per le 3 passate… odio dover fare 3 passate. ma l'effetto finale merita.

    • maggio 15, 2012 at 11:49 am

      tre passate ma si asciugano velocissimi 🙂
      comunque siamo in due ad amare le cose vistose 😛

  5. maggio 15, 2012 at 8:35 am

    che bel post curato e interessante. Io non ho nessuno smalto olografico: non mi piacciono quelli Pupa perchè l'effetto non è omogeneo (non si vede l'arcobaleno per intenderci), mentre i Layla costicchiano e mi scoccia usare la lima…voglio i china glaze buuuuuuuh

    • maggio 15, 2012 at 11:51 am

      ma sai, vedevo un post di paragone proprio tra i China glaze e i layla se non erro, e direi che i CG si avvicinano più allo stile holo di Pupa

  6. maggio 15, 2012 at 11:19 am

    il post è curattissimo,complimenti.
    per la scelta però devo dire che io preferisco i colori mat,lo so non sono al passo con i tempi,ma è tutta una questione di gusti >.<.Ti aspetto dalle mie parti un bacio

    • maggio 15, 2012 at 11:52 am

      ho letto il tuo post, mi hai fatto conoscere una cosa nuova 😛
      a me pure piacciono i mat, devo dire che però mi piace qualunque smalto abbia un qualche effetto particolare!

  7. maggio 15, 2012 at 11:38 am

    Se proprio devo osare con gli smalti olografici, sicuramente sceglierei Layla! L'effetto non passa inosservato! 🙂

    • maggio 15, 2012 at 11:53 am

      è come avere l'arcobaleno sulle dita, letteralmente 😀

  8. maggio 15, 2012 at 4:20 pm

    Mi sono follemente innamorata del pupa emerald e del Layla ocean!

  9. maggio 15, 2012 at 9:41 pm

    Post davvero utilissimo, grazie! Sono tutti davvero belli! Per non fare torno a nessuno mi piacerebbe provare sia un Layla che un Pupa xD

  10. maggio 15, 2012 at 8:11 pm

    Ocean Rush O_O Lo vogliooo!!! è bellissimo

    Ps. Premio per te sul mio blog 🙂

  11. maggio 15, 2012 at 8:53 pm

    grazie per aver detto che c'è una promo 3×2 sugli smalti pupa, non lo sapevo!
    Il mio colore preferito è quel verde acqua di fianco a quello rossastro.
    http://coppersugarglider.blogspot.it/2012/05/11-question-tag.html
    Qui c'è un tag per te 🙂

  12. maggio 16, 2012 at 4:00 pm

    Ti ho taggata <a href="https://jesslan.wordpress.com/2012/05/16/tag-11-domande>qui</a&gt;! Se ti va passa. Baci!

  13. maggio 31, 2012 at 6:29 pm

    Ciao! Un articolo davvero interessante! Il mio primo olografico l'ho preso della pupa, l'emerald, e lo adoro! Ma sono entrambi smalti stupendi! 🙂 Mi piace il tuo blog! ti seguo! 🙂

  14. giugno 10, 2012 at 11:54 pm

    Io ho quello rosa! mi sarei comprata tutta la collezione se avessi avuto i soldini 🙂 sono veramente luminosissimi!

  15. ottobre 2, 2012 at 9:02 pm

    bel post, begli smalti, gli holo mi stuzzicano ma mi dico sempre no no no e no, non ti servono nemmeno x lavoro…e quindi resisto! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *