Now Reading
Famiglie olfattive e profumi: scopri quali sono e i profumi famosi!

Famiglie olfattive e profumi: scopri quali sono e i profumi famosi!

famiglie olfattive profumi

Quando si parla di profumi, spesso per inquadrare le caratteristiche principali delle varie fragranze si fa riferimento alle cosiddette famiglie olfattive dei profumi.

Ma esattamente quali sono queste famiglie olfattive? Quali possono essere le fragranze rappresentative per ogni famiglia olfattiva? Scopriamolo insieme nel post di oggi, in cui cercherò di dare risposta a queste domande!

Cos’è una famiglia olfattiva?

Il concetto di “famiglia olfattiva” nasce nel XIX secolo, periodo in cui si avverte l’esigenza di organizzare e classificare i profumi in modo più sistematico, raggruppandoli in base alle caratteristiche dei loro principali accordi di note; nel 1912 nasce la prima classificazione ufficiale per opera della Société Française des Parfumeurs, che prevede 7 famiglie principali.

Questa classificazione ha visto diverse evoluzioni che hanno portato a cambiamenti e varianti che si sono aggiunte nel corso degli anni: attualmente sono presenti varie classificazioni, ma una delle più utilizzate è quella della Fragrance Wheel di Michael Edwards, che, nel 1983, dalle 7 originali ha portato il numero delle famiglie olfattive profumi a 14.

In questo articolo verrà usata come riferimento la classificazione di Edwards, che individua 4 grandi categorie, ciascuna comprendente diverse famiglie olfattive; per ogni famiglia olfattiva verranno citate una o più fragranze di esempio in cui predomina una determinata famiglia, sottolineando però il fatto che spesso non è possibile inquadrare una fragranza in un’unica categoria, dal momento che, soprattutto quelle più contemporanee, sono il frutto di una combinazione di più famiglie.

ruota delle fragranze di michael edwards

Le famiglie olfattive di Edwards

Note fresche

fragranze fresche

Profumi Aromatici (Aromatic)

Sono caratterizzati da note fresche, piccanti e aromatiche, spesso derivate da erbe aromatiche come la lavanda, il rosmarino o il timo, che evocano sensazioni di freschezza e pulizia. Le note aromatiche possono anche essere abbinate a note legnose e speziate per creare profumi più complessi e sofisticati. Possono considerarsi prevalentemente profumi aromatici:

Profumi Agrumati (Citrus)

Già presente nella prima classificazione del 1912, la famiglia agrumata comprende fragranze che presentano note di agrumi come limone, arancia, bergamotto, mandarino, pompelmo, e altri frutti simili. Queste fragranze sono spesso fresche, vivaci e leggere, con una nota di testa di agrumi prominente che si fonde con altre note leggere. Possono considerarsi prevalentemente profumi agrumati:

  • Tom Ford Sole di Positano, una fragranza vivace e rinfrescante con note di bergamotto, limone, mandarino, ylang ylang, neroli e fiori bianchi.
  • Tom Ford Neroli Portofino, una fragranza fresca ed elegante con nute di agrumi, neroli e ambra.
  • Jo Malone London Lime Basil & Mandarin: una fragranza fresca che combina il profumo agrumato del lime con note di basilico e mandarino, oltre a muschio bianco e legni.

Profumi Acquatici (o Marini – Water)

I sentori di questa famiglia richiamano alla mente la brezza del mare, ma anche l’acqua marina o la pioggia, l’aria fresca e pulita. Caratterizza spesso le note di cuore e viene associata il più delle volte ad agrumi, erbe e spezie fresche. Possono considerarsi fragranze acquatiche:

  • Acqua di Giò di Giorgio Armani (1996)
  • Cool Water di Davidoff (1988)
  • Acqua di Acqua dell’Elba, che con le sue note evoca l’infinito blu del mare

Profumi note verdi (Green)

In questa famiglia predominano note in grado di evocare la natura, il verde delle foglie e degli alberi: siamo quindi di fronte a fragranze fresche e leggere, che possono avere sia accenti dolci che accenti amari. Possono considerarsi fragranze verdi:

  • Chanel No. 19: una fragranza verde floreale
  • Diptyque Philosykos eau dei parfum (1996): una fragranza unisex con note verdi e legnose.

Profumi Fruttati (Fruity)

Caratteristiche di molti profumi estivi, le note fruttate sono dolci e succose, al contempo fresche e con un accenno di acidità; spesso fanno riferimento a frutti come mela, pesca, pera, bacche, frutti di bosco ed esotici; si trovano prevalentemente nelle note di cuore. Possono considerarsi fragranze fruttate:

  • Amor Amor Shine di Cacharel;
  • Blackberry & Bay di Jo Malone: questo profumo è un mix di note di more, ribes, pepe nero e legno di cedro che crea una fragranza fruttata e fresca.

Note Floreali

fragranze floreali

Profumi floreali puri (Floral)

Con questa famiglia entriamo in un mondo romantico, fatto di tocchi delicati e femminili: troviamo infatti fragranze che ricordano il profumo dei fiori freschi, come la rosa, il gelsomino, ma anche il giglio, la gardenia e il fiore d’arancio. Possono considerarsi fragranze floreali pure:

  • Magnolia infinita di Acqua di Parma (2022), con un cuore di Magnolia, Gelsomino Sambac, Ylang Ylang e Rosa
  • Ikat Jasmine di Aerin Lauder (2013), con note di gelsomino e tuberosa.

Profumi Soft Floral

Il romanticismo del mondo floreale viene qui declinato in modo più morbido, con note tendenti al dolce e al fruttato. In genere, a questa famiglia non vengono abbinate note speziate o orientali. Possono considerarsi fragranze soft floral:

  • J’adore di Dior, definibile floreale fruttato, molto fresco e femminile grazie alle sue note di gelsomino, rosa, ylang-ylang, orchidea e fiori d’arancio
  • Chloe by Chloe (2008), che presenta un bouquet delicato con note di peonia, fiori d’arancio, mughetto e rosa.

Profumi Floral – Oriental

Un’altra declinazione del mondo fioreale è quella che associa le note fiorite con accordi speziati ed orientali, per un risultato dal tocco sensuale ed avvolgente. Possono considerarsi fragranze floral oriental:

  • Acqua di Parma Blu Mediterraneo – Mandorlo di Sicilia di Acqua di Parma del 1999, con note di Mandorla Verde, Anice Stellato, Arancia e Bergamotto unite a note di Pesca Bianca, Ylang Ylang e Gelsomino
  • Miss Zadig di Emilio Pucci (1973)

Note Orientali

profumi orientali

Profumi Soft Oriental

Dalla famiglia Floral-oriental ci si avvicina a quella orientale, passando per la categoria olfattiva Soft Oriental, caratterizzata da note orientali più morbide e delicate, spesso rese più dolci ed eleganti da tocchi floreali. Possono considerarsi fragranze Soft Oriental:

  • Hypnotic Poison di Dior, un profumo intenso e sensuale, caratterizzato da note di vaniglia, mandorla, gelsomino e legno di sandalo.
  • Prada La Femme, una fragranza sofisticata con note di frangipani, ylang-ylang e vaniglia che si fondono con accordi di ambra e patchouli per creare un bouquet orientale.

Profumi Orientali (Oriental)

In questa famiglia troviamo note calde, sensuali e avvolgenti, a volte con accenti speziati e un che di misterioso; comprendono vaniglia, cannella, chiodi di garofano e mirra e  spesso si accompagnano a note muschiate e ambrate. Rientrano in questa famiglia:

  • Opium di YSL (1977), fragranza ambrata speziata
  • Samsara edp di Guerlain, fragranza ambrata legnosa

Profumi Orientali-legnosi (Woody Oriental)

La famiglia olfattiva Woody Oriental accentua le note legnose, infatti note come vaniglia, ambra e muschio si accompagnano ai legni, creando combinazioni calde, speziate ed avvolgenti. Alcuni esempi di profumi di questa famiglia possono essere:

  • Tom Ford Tobacco Vanille, in cui si combinano note di vaniglia dolce con tabacco e viene esaltata la presenza di legni esotici e spezie.
  • Tom Ford Oud Wood, una fragranza intensa e ricca con note di oud, legno di rosa, legno di sandalo e vaniglia

Note Legnose

profumi legnosi

Profumi Legnosi (Woody)

Gli aromi di questa famiglia vengono spesso associati alla mascolità e alla forza, sono persistenti e per questo utilizzati per creare il fondo della fragranza. Sono caratterizzati da note di legno come il cedro, il sandalo, il vetiver e il patchouli. Possono considerarsi fragranze legnose:

  • Vetiver Extraordinaire di Frederic Malle, con note di vetiver e legni esotici
  • Bleu de Chanel, profumo legnoso aromatico

Profumi Legnosi Muschiati (Mossy Wood)

Queste fragranze ci portano nel cuore dei boschi, ricchi di legni e muschi intensi, diversi dalla freschezza e dalla leggerezza delle note Verdi, proprio per la loro profondità. Possono considerarsi fragranze legnose muschiate:

  • Encre Noire di Lalique, maschile e  caratterizzato dalla presenza di note di vetiver, cipresso e muschio.
  • Vetiver di Guerlain (2000).

Profumi Dry woods

In questa famiglia, i legni dei boschi diventano più secchi, con sentori quasi di fumo e a volte tocchi speziati. Possono considerarsi fragranze dry woods:

  • Cedrus di Chloé (2019)
  • Terre d’Hermès di Hermès, un classico esempio di fragranza legnosa-aromatica, dai sentori asciutti, legnosi e terrosi

Come detto inizialmente, incasellare una fragranza in un’unica classificazione è per lo più impossibile, dal momento che le moderne creazioni sono il risultato dell’unione di più famiglie olfattive profumi, che possono avere diversi livelli di predominanza; inoltre, nell’attribuzione ad una famiglia olfattiva, c’è sempre un’interpretazione in parte soggettiva, che può variare sia a seconda di chi interpreta, ma anche a seconda delle epoche storiche.

Ulteriori classificazioni di famiglie olfattive profumi

La stessa classificazione delle famiglie olfattive non è univoca: in questo articolo abbiamo riportato la classificazione di Edwards in quanto una delle più usate, tuttavia è possibile utilizzare anche una classificazione meno articolata, che divide le famiglie olfattive profumi in 7 gruppi principali e cioè:

  1. Floreale
  2. Agrumato
  3. Legnoso
  4. Orientale
  5. Chypre
  6. Fougère
  7. Cuoio

In base a questa classificazione, oltre alle categorie già citate, possiamo aggiungere:

Profumi Chypre

Famiglia olfattiva che prende il nome dall’omonima fragranza Chypre di Coty che, per la sua creazione nel 1917, si è ispirato proprio agli aromi tipici dell’isola di Cipro. Le fragranze chypre sono caratterizzate da note quali bergamotto, rosa o gelsomino, muschio di quercia, patchouli e labdano. Possono considerarsi prevalentemente profumi Chypre (da non confondere con cipriato!):

See Also
RANCE EAU DE ZEPHYR

  • Mitsouko di Guerlain, creato nel 1919 da Jacques Guerlain. Mitsouko ha una nota di testa agrumata, una nota di cuore floreale di rosa e gelsomino, e una base di muschio, patchouli e legno di quercia.
  • Miss Dior (1947), considerato un classico chypre per via di  una nota di testa di agrumi e una nota di cuore di patchouli, che conferisce il caratteristico effetto chypre, insieme a un accordo di muschio di quercia e legno di cedro.

Profumi Fougère

lavanda

Questa famiglia caratterizza fragranze tipicamente maschili che presentano una combinazione di note di testa fresche come la lavanda, note di cuore floreali come il geranio e una base di muschio di quercia, vetiver e cumarina; la sensazione finale è fresca e terrosa. Possono considerarsi fragranze Fougère:

  • Fougère Royale di Houbigant, che dà il nome alla famiglia, creato nel 1882. Presenta una nota di testa di bergamotto, una nota di cuore di lavanda e una nota di fondo di cumarina, muschio e legno.
  • Drakkar Noir di Guy Laroche.

Profumi Cuoio

Una delle più recenti, è caratterizzata da note che ricordano l’odore del cuoio o del camoscio, spaziando dal cuoio nuovo di zecca al cuoio lavorato e invecchiato. Betulla, tabacco e labdano sono le note che caratterizzano la famiglia, che viene associata spesso, ma non esclusivamente, a fragranze maschili. Volendo trovarle una posizione nella ruota delle fragranze di Edwards, potrebbe essere collocata nella categoria delle note legnose o ambrate. Possono essere considerate fragranze cuoiate:

  • Tuscan Leather di Tom Ford (2007) che alla base presenta note di Cuoio, Pelle Scamosciata, Note Legnose e Ambra.
  • Cuir de Russie Eau de Parfum di Chanel è un esempio di fragranza cuoiata da donna (2016), con alla base in interessante mix di Cuoio, Betulla e Resine.

Per completezza, citiamo anche:

Profumi Gourmand

Rientrano in questa famiglia olfattiva quelle fragranze con un che di “caldo” che deriva da note di cibi e bevande golose, che richiamano il mondo della pasticceria e della gastronomia, come ad esempio sentori di caramello, cioccolato, vaniglia, latte, cacao, spezie dolci e caffè. Volendo fare riferimento alla ruota delle fragranze di Edwards, potremmo posizionare questa famiglia olfattiva profumi tra la categoria delle note Soft Oriental e Floral Oriental. Possono considerarsi fragranze Gourmand:

  • Angel di Thierry Mugler, con le sue note di cioccolato, caramello e vaniglia;
  • La Vie Est Belle di Lancôme, gourmand floreale fruttato, che unisce note di pralina, vaniglia e frutti rossi.

Profumi Aldeidici

Gli aldeidi sono delle molecole esclusivamente sintetiche, dall’aroma un po’ pungente, che richiama all’olfatto un qualcosa di metallico, fresco e pulito. Prendendo come riferimento la ruota delle fragranze, potremmo collocare questa famiglia sia tra le fragranze floreali e quelle legnose, sia nella categoria delle fragranze fresche. Possono considerarsi fragranze aldeidiche:

  • Chanel No. 5 la fragranza aldeidica per eccellenza, che utilizza l’aldeide C-12 come nota di testa
  • White Linen di Estée Lauder, che utilizza l’aldeide C-14 per creare una sensazione di pulizia e freschezza.

Conclusioni

Per concludere questa lunga panoramica sulle varie famiglie olfattive profumi, possiamo dire che si tratta di un sistema utile per  categorizzare le fragranze in base alle loro note dominanti.

Esistono diverse classificazioni delle varie famiglie olfattive e delle relative sottocategorie, tuttavia una delle più utilizzate è quella della ruota delle fragranze di Michael Edwards, qui esaminata, che conta 4 categorie principali che comprendono un totale di 14 sottocategorie.

I profumi citati sono solo a titolo esemplificativo, poichè ogni fragranza è unica e la sua assegnazione ad una o più famiglie olfattive può variare, anche in base alla personale percezione delle diverse note.

Spero comunque che questo riepilogo possa essere utile!

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.