Now Reading
Dupe o non dupe? Collistar vs Sleek

Dupe o non dupe? Collistar vs Sleek

Collistar vs Sleek!

Un paio di settimane fa vi ho mostrato i nuovi ombretti della collezione autunno inverno di Collistar (QUI): in uno dei commenti al post, LittleBitColor mi ha chiesto se Vinaccia potesse essere il dupe di Maple, uno dei colori della palette Ultra Mattes Darks della Sleek (ve ne ho parlato QUI): la sua domanda mi ha stuzzicato la curiosità, così oltre a Vinaccia li ho voluti confrontare tutti e tre con quelli che parevano più simili nella Sleek.

‘Siore e ‘siore, siete pronte per questo entusiasmante match?
(cliccate sul video se volete sentire la colonna sonora, se no immaginatela: fa “tarataaaaaaa, tara-taaaaaaaaa” :D)

Ecco a voi i contendenti!
Da un lato del ring abbiamo il campione in carica Collistar, brand italianissimo di fascia medioalta, che schiera gli ombretti opachi della collezione autunno inverno Milano,  il grigio Argilla, l’ottanio Laguna, e il marron rossiccio Vinaccia:

Ombretti Collistar collezione Milano

Dall’altro lato del ring abbiamo lo sfidante Sleek, brand inglese low cost, che schiera una delle palette più recenti, l’opacissima Ultra Mattes Darks, con il grigio Thunder, l’ottanio Orbit e il marron rossiccio Maple:

Sleek Ultra Mattes Darks: Orbit, Thunder, Maple

I contendenti sono uno di fronte all’altro, entrambi asciutti, entrambi senza primer: che la sfida abbia inizio!

Collistar Milano Collection vs Sleek Ultra mattes darks

 

See Also
dischetti struccanti demak'up

I primi ad affrontarsi sono i grigi: Thunder e Argilla.
Sono diversi, non ce n’è!
Thunder è più chiaro, meno corposo, un filo più polveroso; Argilla è più intenso, più setoso, un grigio più carico.
Passiamo agli ottanio: Orbit e Laguna.
Qui la differenza è lampante, Orbit è un ottanio che tende molto al verde, Laguna invece tende più sull’azzurro.. diversissimi, non c’è sfida!
Infine, i due colori che hanno dato vita a questo confronto: Maple e Vinaccia.
Tra tutti, sono i due più simili: se vogliamo essere proprio precise, si può dire che Maple tende più al rossiccio mentre Vinaccia più al marrone, ma non è una differenza così abissale.

Collistar Milano Collection vs Sleek Ultra mattes darks

Focus su Maple e Vinaccia:

Oltre alle considerazioni sulle nuances in sè, in generale si può dire che:
– Sleek rende bene da asciutto, Collistar si esprime al meglio da bagnato (potete vedere la differenza tra resa da asciutto e da bagnato QUI);
– pur avendo entrambi una texture setosa, Collistar al tatto è più “morbido” e, se bagnato, assume una consistenza quasi cremosa;
– il packaging è spartano ed essenziale da Sleek, mentre da Collistar è più ricercato, rifinito ed elegante;
– il pennello incluso nella confezione Sleek, per quanto mi riguarda è inservibile, l’applicatore Collistar invece è buono, io lo uso soprattutto inumidito per stendere l’ombretto sulla palpebra mobile;
– la reperibilità è più agevole e capillare per Collistar (praticamente in tutte le profumerie), mentre Sleek si trova occasionalmente da Sephora oppure va ordinato sul sito online dall’Inghilterra;
– sottolineando che stiamo parlando di prodotti di fascia diversa (medio alta Collistar contro low cost Sleek),  questo si ripercuote ovviamente sul prezzo finale: è più conveniente la Sleek (tutta la palette di 12 colori costa € 9,90, più un paio di euro di spedizione se la prendete online), mentre da Collistar ogni singolo ombretto costa di listino € 14,50 (*attenzione, li ho visti da Olimpia Beauté a € 11,80!*).
Ma quindi, chi ha vinto il match?
Decidetelo voi 🙂
View Comments (29)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.